23 anni fa, anche allora un referendum ….


Ventitre anni fà ….. Anche allora un referendum. Vinsero i NO! La maggior parte dei danesi decise che era meglio non aderire al trattato di Maastricht.

I mercati furono presi in contropiede (ricordate? Ci hanno sempre insegnato che l’Europa è cosa buona e giusta!), ci fù il panico e sulle valute capitò l’irreparabile.

Fino ad allora, infatti, le monete europee erano agganciate nello Sme (Sistema Monetario Europeo): in pratica potevano “muoversi” soltanto per il 2,25% (in sù o in giù) rispetto ad uno strike preciso.

I cambi non erano fissi ma quasi. Non c’era l’Euro ma l’Ecu; quest’ultimo non era una vera e propria moneta ma soltanto la media ponderata di tutte quelle che facevano parte dello stesso Sme.

La nostra liretta, purtroppo (no, per fortuna!), colpita dalla speculazione (insieme alla Sterlina), superò la barriera superiore.

Neanche gli interventi di Ciampi (allora alla Banca d’Italia) che sprecò una valanga di miliardi di dollari di riserve riuscirono a riportarla nel range prefissato.

Il cambio Marco Tedesco/Lira superò le 800 lire ed esplose al rialzo arrivando fino a 1.200 lire (in pratica: nel momento peggiore la nostra moneta si svalutò del 50% nel giro di poche settimane).

Ci furono morti, feriti, dispersi?

Non risulta.

Anzi, vi faccio vedere cos’è successo al mercato azionario che “anticipa” sempre i movimenti dell’economia (ho trovato per caso l’indice Comit di quel periodo)!

Proprio in quell’autunno l’indice toccò il suo minimo attorno a 350 punti. Nel 2000, 8 anni dopo, era arrivato a 2.000!

La situazione di allora non assomiglia molto concretamente a quella della Grecia di oggi ?

A me viene il sospetto che:

  • se vincono i SI sarà POSITIVO per il loro mercato azionario;
  • se vincono i NO sarà MOLTO POSITIVO per le stesse azioni.

Da Lunedì, quindi, terrò sott’occhio l’ETF Lyxor Athex 20 (GRC) per una possibile entrata. Senza fretta, però.

http://www.meglioli.biz

Lascia il tuo commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *