Ancora vendite sui mercati, nuovo 2008 in arrivo ?


Gli investitori faticano a dare nuova fiducia ai mercati dopo la debacle della 6a settimana dell’anno; ancora in calo il petrolio, mentre recupera terreno l’oro. Milano la peggiore d’Europa, spread a 150 punti.

mercati in recessione

La quiete dopo la tempesta è durata troppo poco per poter garantire giornate di normalità sui mercati e la volatilità impazzita è tornata a infuriare a più non posso, complice il nuovo crollo del prezzo del petrolio con il Wti che ha aggiornato i minimi dal 2003 a 26,14 dollari al barile.

petrolio

I mercati azionari nell’ultimo mese di forti prese di profitto stanno scontando un calo della crescita globale, mentre diminuisce la convinzione che le banche centrali possano fare molto per contrastare questa fase. I conti delle grandi banche europee non convincono gli operatori e non fanno che alimentare i dubbi sul comparto, in particolare ci sono grosse nubi che aleggiano su Deutsche Bank e i suoi bond convertibili, cosa che peggiora la situazione.

 

Deutsche Bank

Non vanno meglio le cose a Milano dove scattano le prese di beneficio e il listino chiude a -5,63%

FIB

L’euro è in lieve rialzo: la moneta unica passa di mano a 1,13 dollari, contro 1,1196 dollari delle ultime ore di negoziazione di ieri. Lo spread sale in area 155 punti, mentre i Btp sul mercato secondario rendono 1,72%

eurodollaro

TS Automatici segnali di trading FTSEMIB

Il nostro sistema sul FIB nella giornata del 12 Febbraio ha effettuato un trade LONG a 16.340; il sistema ha successivamente chiuso la posizione nel pomeriggio a 16.425 con un profitto di 85 Pti pari a 425 €

Lascia il tuo commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *