Articolo scritto il 13/9 per Reporter


Adesso posso solo confermare quanto scritto nel numero scorso.
Devo dire, però, che le borse sono migliorate più del previsto e, quindi, le potenzialità bullish aumentano.
La tenuta dell’SP500 sopra 1.050 è un fattore decisivo; i corsi, però, devono trovare la forza per superare 1.130.
Se si concretizzerà ciò vuol dire che sta iniziando una nuova importante gamba rialzista.
Il nostro Ftse/Mib40, invece, deve oltrepassare i 21.700: se ci riuscirà la diagnosi è quella appena descritta per l’indice
a stelle e strisce.
Il T-Bond ha rotto al ribasso sotto 130 e conferma lo scenario ribassista illustrato la settimana scorsa. Negli ultimi tempi
la correlazione “T-Bond al ribasso, borse al rialzo” ha funzionato.
Se son rose, non possono che fiorire.
Le valute più forti sono sempre Franco Svizzero e Yen mentre il nostro euricchio rimane tra le fetecchie. Importante
la tenuta di Eur/Yen sopra 105,5 altrimenti il rischio è di un nuovo patatrac.
Per Eur/Usd, invece, dobbiamo tener d’occhio quota 1,26: se le quotazioni scivoleranno sotto le vedremo molto più
in basso.
Possibile recupero ma solo sopra 1,275 (ed è lo scenario a cui darei minori probabilità di successo).
Sull’Oro manterrei le tre strategie suggerite ma con una piccola novità: ritengo che lo scenario ribassista sia da prendere
in seria considerazione.

Un motivo su tutti: trovate qualcuno che è negativo sul metallo giallo? Io no, neanche a pagarlo per dire una bugia.
Ma se tutti sono bullish, chi sono quelli che vendono?
L’inversione ribassista vera e propria si concretizzerà in caso di discesa sotto 1.150$ ma, se quest’analisi fosse corretta,
bisognerà cercare di entrare un po’ prima.
Nei prossimi giorni ne sapremo di più. Di sicuro un forte movimento direzionale è alle porte.
Gli speculatori più sofisticati possono crearsi uno stellage acquistando un’opzione call e una put entrambe piuttosto “out
of the money”.
Il segnale più chiaro sulle azioni arriva da Geox: sopra 3,9€ è scattato il segnale d’inversione rialzista di medio periodo.
Proverei a comprarne un po’. L’importante, però, è che i corsi non scendano sotto i minimi storici di 3,6€: vorrebbe dire
che l’analisi che state leggendo è sbagliata ed è indispensabile correre ai ripari.
Segnali bullish anche dalle banche. La B P Milano è già ripartita (sopra 3,6€) mentre avremo un’ottima conferma anche
sul Banco Popolare (sopra 4,8€).
L’ultima barriera è attorno a 5,1€: non appena verrà superata i corsi dovrebbero accelerare con forza.
Da seguire anche il Monte Paschi Siena che si sta dirigendo verso 1,05€: se questa resistenza verrà spazzata via i prezzi potrebbero impennarsi fino a 1,2€.
Il colosso Unicredit è a metà strata tra il supporto=1,85€ e la resistenza=2,25€: non mi sembra in grado di fare grandi
cose.
Mi sembra molto più interessante il grafico di Ubi Banca: dovrebbe salire con forza non appena verra superato l’ostacolo
nei pressi di 7,5€.
Telecom Italia, dopo essere salita fino a 1,1€, merita di riprendere un po’ di fiato prima di tentare un nuovo allungo.
Un’eventuale ritracciamento verso 1€ potrebbe diventare un’ottima opportunità d’acquisto.
Stm non è ancora ne carne e né pesce: l’aspetto a cavallo di 5€ dove mi metterò alla ricerca di un segnale d’acquisto.
Parmalat si è avvicinata a 2€ e mi sembra un’interessante occasione per liquidare eventuali posizioni in portafoglio.
Il supporto nei pressi di 6€ di Mediobanca ha funzionato alla grande visto che ha rimbalzato fino 6,6€; un nuovo guizzo
verso 7€ lo può ancora fare.
Il forte recupero di Italcementi, nella migliore delle ipotesi, si dovrebbe fermare a ridosso di 6,5€: una successiva correzione verso 6€, però, sarà da considerare come una grossa occasione d’acquisto.
Tra i titoli minori da segnalare il buy scattato (sopra 9€) sulla nostro B P Emilia: dovesse salire verso 9,7€ si potrebbe
prendere profitto.
Le relative convertibili, invece, non sono interessanti.
Il Credito Valtellinese dovrebbe accelerare con forza non appena riuscirà a superare 3,78€: l’obiettivo di vendita è nei
pressi di 4€.
Tra le azioni da comprare con la strategia del “buy & hold” mi sono segnato Mondadori (entrerò al superamento di 2,4€)
e Seat (già comprata a 0,14€; mi aspetto che possa spiccare il volo al superamento di 0,15€).

The Wigwam Golf Resort Spa
canada goose outlet Best Western Plus Fresno Inn

why costume fibre
burberry scarf7 Things You Need to Know
woolrich jacken

5 Commenti Articolo scritto il 13/9 per Reporter

  1. Buddy Fox

    Ciao Frank,
    sono contento che sia anche tu entrato nel mio “partito”… è un’entrata di peso che aumenta le probabilità di riuscita…

    Un abbraccio
    Buddy

  2. Alberto

    Ma ciaoooooooooooooooooooooo Buddy!!!!!!!
    Che immenso piacere rileggerti!!! non ci posso credere 😀
    Come stai? tutto bene?
    Un abbraccione!
    Alb

  3. BuddyFox

    Che entusiasmo!… bhe Alby spero che tu non abbia ricominciato a leggermi solo da oggi!;-)

    Un abbraccio a te ed a Frank… continuate così!
    Buddy

  4. Alberto

    Bhe no dai…il “rileggerti” era inteso su dm 🙂
    Chiaro che il blog del volpino lo seguo.
    Un grande in bocca in lupo per tutto!
    A presto!

Commenti chiusi