Articolo scritto il 15/11 per Reporter


La settimana scorsa le borse hanno ceduto un po’: chi più (il nostro Ftse/Mib40, per esempio), chi meno (il vecchio Dax
tedesco che rimane l’indice più forte).
Sono tornati a galla i timori sugli stati europei più in difficoltà: l’Irlanda non se la passa benissimo e non si sa se arriverà
a mangiare il panettone.
Come i burocratici della UE e della BCE riusciranno a risolvere il problema è un bel mistero ma presto lo scopriremo
e vedremo come reagiranno i mercati.
Il nostro settore bancario, stranamente, sta perdendo colpi e si sta comportando peggio dei concorrenti europei mentre
finora aveva retto meglio nella fasi più acute della crisi.
Lo stillicidio delle vendite è partito dopo la notizia del super aumento di capitale da 2milardi  promosso dal Banco Popolare: evidentemente gli investitori  temono possa essere il primo di una lunga serie.
Se fosse così potrebbe essere la manna che vien dal cielo per chi ha comprato le obbligazioni convertibili: abbiamo già visto
che quella del Banco è salita fino a sfiorare 110 andando controcorrente rispetto alle quotazioni dell’azione in deciso ribasso.
B P Emilia 2015% 4%, Ubi 2013, Carige 2015 4,75% e Credito Valtellinese 2013 potrebbero dare insperate soddisfazioni.
Quest’ultima, sopratutto, comprata nei pressi di 100 (ora), presenta  rischi molto limitati.
L’unico che trovo: che possa fare la fine di Lehman e che non riesca a rimborsare il prestito.
Il grafico dell’azione di compendio ha toccato recentemente un nuovo minimo storico:

non è certamente un elemento a favore ma, se riuscirà a non scendere sotto 3,3€ e poi supererà 3,7€, potrebbero crearsi
le condizioni per un forte recupero.
Da Unicredit non si ci può aspettare un gran aiuto; è probabile che andrà a ritestare l’area di supporto poco sopra 1,5€
prima di ripartire (non siamo lontani, comunque!).
L’altro big, Banca Intesa, trova un supportone nei pressi di 2,2€ (anche in questo caso siamo piuttosto vicini, ormai).
L’amata Unipol ha superato millimetricamente 0,56€ ma è stata subito risospinta sotto.
La strategia non cambia: se rimane sopra 0,51€ e poi riuscirà a superare 0,57€ scatterà il segnale rialzista di medio periodo
tanto atteso.
L’azione Privilegiata, però, è impostata meglio.
Telecom Italia scricchiola a ridosso di 1€: sono un po’ meno bullish della scorsa settimana.
Magari rimbalzerà ma temo che possa poi venire risucchiata più in basso.
La risparmio resiste meglio ma la grande resistenza=0,9€ è insuperabile, almeno nel breve termine.
Leggo che le quotazioni di Mediaset soffrono per i timori che il Berlusca debba lasciare il ponte di comando del governo.
Non saprei: posso solo dire che, dovesse scendere poco sotto 4,5€, potrebbe tornare molto interessante. Non dimentichiamo
che è un’azienda che ogni anno macina utili e distribuisce succosi dividendi.
Geox è crollata ed è tornata di colpo sui minimi storici: se scenderà sotto 3,6€ è probabile che possa crollare verso minimi sconosciuti ma pare proprio lo scenario con minori probabilità di successo.
Mi sembra sia da seguire con grande attenzione perché potrebbe concretizzarsi un’insperata opportunità d’acquisto.
Molto sexy anche il grafico della bresciana A2A: i corsi si stanno appoggiando al forte supporto=1,1€.
Se non scenderanno sotto e poi riusciranno a superare 1,2€ vuol dire che il trend ribassista è finito e scatterà un nuovo
segnale rialzista di medio.
Fondiaria Sai, purtroppo, si trova stabilmente sotto 7€: se non recupera in tempi brevi la situazione rischia di peggiorare nettamente.
Anche Italcementi è scesa abbondantemente sotto 6€ e più del previsto; c’è un possibile doppio minimo in completamento.
Da marcare a uomo perché potrebbe diventare un titolo da cassetta a cui applicare la strategia del “buy & hold” ad oltranza.
Prelios (ex Pirelli Real Estate) è un’altra azione che va tenuta marcata stretta: sta uscendo lentamente da una lunga fase d’accumulo che segue un ribasso devastante.
E’ una formazione classica dell’analisi tecnica: l’eventuale break-out sopra 0,48€ farà scattare un forte segnale rialzista che potrebbe riportare i corsi molto più in alto del previsto.

http://www.meglioli.biz

fitted flared skirts with sleek sweater tops are always classy
woolrich arctic parka Chiffon Shawls make beautiful Fashion Shawls Wear them for Casual Evening Shawls

really clothes organizing institutions in gurgaon
valentino shoesBack to School in Ballet Shoes and Pointe Shoes
woolrich outlet