Articolo scritto il 18/10 per Reporter


Le borse, seppur millimetricamente, continuano a salire e l’SP500 di New York si avvicina ai 1.200 punti ma non credo
che questa resistenza verrà spazzata via al primo colpo!
Il Dax tedesco rimane la piazza migliore mentre il nostro Ftse/Mib 40 arranca nelle retrovie anche se sta cercando
di superare la famosa soglia di 21.200 con tutte le sue forze.
Se ci riuscirà, mi aspetto un rally dell’indice probabilmente trainato dal comparto bancario che in Italia, miracolosamente,
si sta comportando molto meglio che nel resto del mondo.
L’Oro continua a toccare nuovi massimi storici e lo fà in maniera tranquilla con apprezzamenti di pochi dollari al giorno
e senza strappi violenti (come mi sarei aspettato).
Al momento, chi non è ancora entrato, deve aspettare una fase di correzione per riprovare a comprare.
Rimane sempre fortissimo l’Euro ma un ritracciamento verso 1,35 Dollari (da 1,4)  può concretizzarsi da un momento
all’altro.

Sull’Unipol, che ho analizzato da diversi numeri, ho sbagliato categoria di azioni. La Privilegio, infatti, è esplosa fino
a 0,43€ (+20%) sostenuta da volumi enormi; l’ord, invece, è rimasta al palo.
Continuo a sostenere che il break-out sopra 0,56€ darà il via alla fase ascendente ma viene il sospetto che il management
stia progettando qualche operazioni straordinaria che beneficerà il titolo Priv rispetto all’ord.
L’Unicredit rimane sopra 1,8€; se questo supporto reggerà e poi riuscirà a superare 1,9€ scatterà il nuovo segnale rialzista.
Ottima l’Ubi Banca che arriva fino a 7,69€; la strada verso 8,5€ è ormai spianata.
Le convertibili 2013 non sono convenienti; le prenderei in considerazione soltanto se dovessero tornare attorno a 105.
Buone notizie anche da Telecom Italia che sale fino a 1,08€; 1€ è stato veramente un bel supporto. L’obiettivo nei pressi
di 1,12/1,15€ è ancora a portata di mano.
Confermo anche l’analisi su Mediaset del numero scorso: se scenderà sotto 4,95€ dovrebbe prendere una bella randellata.
Lottomatica si è riportata proprio a 12€: se le quotazioni supereranno questo massimo relativo vuol dire che la fase ribassista è proprio finita.
Il bancario migliore, però, è il Monte Paschi: non appena uscirà dal trading range che lo imprigiona dovrebbe mettersi
a correre. Il livello d’entrata al rialzo è sopra 1,055€.
Il grafico della B P Milano è simile e scatterà un nuovo segnale rialzista sopra 3,65€ con ulteriore importante conferma
in caso di break-out sopra 3,8€.
Il Banco Popolare, invece, prediletto fino a due settimane fa, sta peggiorando e rischia di andare a ritestare i 4€.
E’ fondamentale che non scenda sotto quest’ultimo livello. Fondamentali saranno le nuove strategie dell'istituto bancario sulle nuove politiche di cessione del quinto e su come verranno recepite dagli investitori. Le sue convertibili, stranamente, si stanno apprezzando (viene il sospetto che stia per essere lanciato un nuovo aumento
di capitale che favorirebbe i bond rispetto alle azioni).
Un veloce commento sull’offerta pubblica di vendita sulle azioni Enel Green Power che viene promossa a tambur battente
su tutti i media: l’analisi tecnica non ci può aiutare a prendere una decisione visto che non esiste uno storico.
Bisognerebbe avere il coraggio di studiare il bilancio (ed esserne capaci).
Io non ne ho proprio voglia e, probabilmente, non arriverei neanche a valutarla correttamente.
Posso soltanto immaginare che, sicuramente, sarà un successo. Per tre motivi:
1) è sponsorizzata alla grande su tutti i media;
2) capitalizzerà circa 10miliardi di euro ed entrerà subito nel paniere del Ftse/Mib40:molti gestori, quindi, saranno obbligati
a comprarla per forza;
3) non ne sono sicuro (m’informerò!) ma ritengo che banche e promotori incasseranno delle belle provvigioni anche per un
solo lotto di sottoscrizione e i risparmiatori saranno “invogliati” a sottoscrivere (prevedo che nei prossimi giorni il vostro promotore o il funzionario dell’ufficio titoli della vostra banca vi telefonerà!).
Morale: probabilmente verrà assegnato un solo lotto a ciascun sottoscrittore e si andrà a riparto.
Che cosa succederà dopo non lo posso sapere (e non mi interessa).
Dopo i primi giorni di quotazioni ne riparleremo studiando l’andamento sui grafici.

http://www.meglioli.biz

historic past of the way camera
chanel espadrilles Profiling designer David Chum of Selah D

opinions on the definition of
Ferngesteuerter HubschrauberReview of In Extra Dimension
woolrich jacken

1 Commento Articolo scritto il 18/10 per Reporter

  1. Angelo

    Tranquilli… il mercato italiano se tiene i 20090 è destinato ad allungare verso 23500/23000. Se posso permettermi oltre ai titoli che Franco ha citato giustamente vi consiglio Espresso… segnale long scattato con rottura di 1.66… target a 2/2.10. Intesa San Paolo target rialzista 2.90/3; Reno de Medici sopra 0.2830 target a 0.45. Fondiaria – Sai sopra 8.40 target a 9.50/9.60 e infine Geox con obiettivo in area 5 con possibile estensione in area 5.90 🙂 Buona giornata a tutti 🙂

Commenti chiusi