Articolo scritto il 20/9 per Reporter


Direi che l’asset finanziario del momento è certamente l’Oro.

Il metallo giallo è riuscito a superare i suoi massimi storici. Siccome non è opportuno andare controtendenza avrei aperto
una posizione rialzista.
Attenzione, però: adesso deve muoversi con forza. Se sale, tutto ok.
Dovesse ingranare la retromarcia, invece, vuol dire che si è trattato di un falso break-out con implicazioni nettamente
ribassiste.
Proteggerei la posizione aperta con uno stop loss posizionato sotto il minimo di 1.260$.
Per entrare direttamente al ribasso, invece, aspetterei l’eventuale discesa sotto 1.235$ (livello ben più alto del 1.150$
indicato nell’ultimo numero).
Per il resto, quanto scritto nelle ultime settimane rimane valido.
A livello logico rimango sostanzialmente “orso”: se tutti, ma proprio tutti, sono terribilmente “toro” la sorpresa negativa
potrebbe essere dietro l’angolo.
Mi auguro di essere stato chiaro altrimenti potete sempre contattarmi via e-mail. Rispondo a tutti.
Sulle valute devo registrare l’inversione violenta di rotta dello Yen che da valuta forte è diventa moneta da finanziamento.
La Bank of Japan (BOJ) ha detto basta e mercoledì mattina (mentre noi eravamo ancora al calduccio tra le coperte)
ha iniziato a vendere con forza contro tutte le altre.
Il Franco Svizzero è rimasto tra i forti anche se è stato superato dal nostro euro che in una settimana ha fatto un grosso
balzo (per me inaspettato) anche contro Dollaro.
E veniamo alle borse.
Tutti gli indici si trovano a cavallo di importanti resistenze (SP500=1.130, Cac 40=3.800, Dax=6.300, Ftse/Mib=21.600)
e, almeno nel breve, non credo riusciranno a superarle.
Se l’eventuale fase correttiva non riporterà le quotazioni sotto i minimi di inizio Settembre, confermerà che siamo vicini
ad un possibile break-out rialzista.
Se si realizzerà ciò, il successivo movimento rialzista dovrebbe essere particolarmente rilevante e potrebbe riportare i prezzi
anche sopra i massimi relativi di Maggio.
Ovviamente bisognerà puntare sui cavalli migliori: il Dax per esempio.
I somari, il nostro Ftse/Mib40 (tanto per non far nomi e cognomi), si possono sfruttare meglio posizionandosi al ribasso
se l’analisi di cui sopra si rivelerà sbagliata.
Siccome, però, la maggior parte dei lettori seguirà soltanto le azioni italiane, andiamo a fare un nuovo screening per vedere
se ci sono novità.
Unipol è in una situazione tecnica migliore rispetto alle scorse settimane.
Sappiamo che 0,51€ è un livello chiave e che se lo sfonda sono guai.
Se dovesse ripartire, però, potrebbe farlo con forza. Bene: aspetterei un re-test dei minimi e andrei a comprare sopra 0,57€ (questo livello, probabilmente, si abbasserà nelle prossime settimane).
Una correzione di Unicredit verso 1,8€ potrebbe diventare una nuova occasione d’acquisto. Ai libici questa azienda piace
molto.
Se il supporto=6,8€ di Ubi Banca terrà e le quotazioni riusciranno a superare 7,5€ scatterà un nuovo segnale rialzista.
Le convertibili sono scese: dovessero tornare a 105 c’è da farci un pensierino.
Aspettavo Telecom Italia a 1: Venerdì 17 Settembre ha toccato un minimo di 1,023€. Direi che ormai ci siamo.
Parmalat ha “sentito” la resistenza=2€ ed è scivolata poco sopra 1,9€ e potrebbe peggiorare ancora verso 1,8€.
Le banche hanno sofferto un po’ sulle voci di problemi finanziari dell’Irlanda: devo dire che poteva andar peggio.
Il Monte Paschi Siena non è riuscito a superare nettamente 1,05€; se ci riuscirà dovrebbe fare un bel rally verso 1,2€.
La nostra B P Emilia è arrivata a 9,5€ e si avvicina al target segnalato.
Il Credito Valtellinese non si muove mentre le sue convertibili 2013 sono scese fino a 101,55: se torneranno verso 100,5
si potranno iniziare ad accumulare.
Non ci sono novità su Seat: aspetto un forte segnale rialzista al superamento di 0,15€.
Occhio anche a Mondadori: ripartirà sopra 2,35€. Primo obiettivo tra 2,5€ e 2,6€.
Geox è rimasta inchiodata: mi aspetto una pronta risalita non appena riuscirà a superare 4,1€.
Tra i titoli dimenticati non perdete d’occhio la piccola Yoox: non appena supererà 7,5€ bisognerà assoldare il buon Baldini
per correrle dietro!

Bell Bottom History
lous vuitton speedy Schoolyard Crowd Foments against White

Klutz could be my middle name
syma x5cWhat to Wear With Tall Boots
woolrich parka