Articolo scritto il 21/9 per Reporter


Non ci sono novità rilevanti sulle borse. Rimane valido quanto scritto nel numero scorso.
L’oro rimane poco sopra quota 1.000$.
E’ una bella battaglia tra chi crede riuscirà a salire oltre i massimi storici di 1.032$ e chi, invece,
ritiene si tratti di una grossissima opportunità per vendere ad un prezzo elevato.
Non sapendo come andrà a finire non si può far altro che rimanere alla finestra.
Avendo delle posizioni al rialzo, terrei posizionato lo Stop Loss in caso di discesa sotto 980$.
Sulle valute c’è solo una variazione sul cross tra Eur/Yen: chiuderei la posizione al ribasso.
Veniamo subito alle azioni.
Nel numero in edicola il 28 Agosto vi avevo ricordato il settore editoriale.
Le blue chip come Espresso, Rcs, Mondadori hanno già messo a segno rialzi oltre le aspettative;
i “pesci piccoli” come Poligrafici, Monrif, Class, invece, stanno recuperando a scoppio ritardato.
Probabilmente beneficeranno di qualche seduta con rialzi mozzafiato.
Bene: se si concretizzerà ciò, sfrutterei questi movimenti per prendere profitto.
Ricordatevi che, come solo saliti, poi torneranno giù e magari anche più velocemente!
Si dice che il prezzo delle azioni sale per le scale ma scende con l’ascensore. Ed è vero.
Rispetto alla scorsa settimana la sola novità di Safilo che arriva a 0,53€ e si avvicina moltissimo all’obiettivo segnalato di 0,55€.
Unicredit è arrivata fino a 2,73€ ma il movimento di Venerdì 18/9 sembra proprio un tentativo
di break-out che poi è andato abortito.
Un’eventuale discesa sotto 2,6€ potrebbe dare il via alla fase correttiva.
Una prima area di supporto la troviamo nei pressi di 2,3/2,4€.
Tenaris ha spazzato via la forte resistenza=11,5€: nei prossimi giorni vedremo se si tratta di
qualcosa di serio oppure di un falso segnale.
In quest’ultimo caso i prezzi dovrebbero risentirne pesantemente.
Quello su Saipem sembra proprio un triplo massimo=19,8€ ma i corsi non ne vogliono proprio
sapere di prendere la strada verso sud.
Un primo segnale in questo senso si concretizzerà quando i prezzi scenderanno sotto l’ultimo
minimo relativo=18,8€.
Anche su Prysmian ci sono tanti indizi che portano a sostenere che siamo nei pressi di un top.
Quando scenderà sotto 12,8€, però, ne saremo più sicuri.
Mondadori ha fatto più di quello che mi sarei aspettato.
Trova una forte area di resistenza tra 3,5/3,7€: ritengo che se salirà fin lì si potrà monetizzare
per poi cercare di ricomprarla ad un prezzo migliore.
Il piccolo Testa e Spalle ribassista segnalato su Mediolanum è andato a farsi friggere; nonostante
ciò, a meno che i prezzi non salgano decisamente sopra 4,53€, le probabilità di ribasso non sono mutate.
Il segnale di vendita si alza sotto 4,3€ (rispetto al 4,16€ di prima).
Mediobanca ha reagito alla grande alla notizia che, anziché un dividendo in contanti, verranno
emesse nuove azioni ed un warrant.
Gli speculatori sono soddisfatti perché la società non ha messo mano alle riserve per pagare
in contanti una cedola che non aveva ragione di esistere visto che gli utili sono risultati azzerati
rispetto al miliardo dell’anno prima.
E con il warrant, poi, ci si può anche divertire!
In ogni modo ritengo che l’area di resistenza attorno a 10€ non sarà facile da superare al primo
colpo.
Lo scenario di doppio massimo su Italcementi e Buzzi non si è ancora sbloccato: non ci resta
che aspettare.
Trovo lo stesso pattern ribassista anche su Generali a cavallo di 18€: i manuali di analisi tecnica
ci dicono che avremo la conferma sotto 16,6€ ma già adesso si potrebbe sfruttare per prendere eventualmente profitto.
Ricordo che Mebiobanca (che la controlla con il 13%) ha venduto azioni del Leone di Trieste per quasi 300 milioni di euro (mica bruscolini) tra 13/14€.
Hanno scritto che si trattava di un’operazione di trading: evidentemente ritengono che si possa ricomprare a meno.
Avranno preso una cantonata? Può darsi, capita a tutti, di sicuro i loro manager sono sicuramente molto capaci ed è un messaggio subliminale che non prenderei sotto gamba.
Intesa S. Paolo deve scendere sotto 3,03€: in questo caso si formerà un bel segnale ribassista
dopo tanti tentativi andati a vuoto.

a role model
canada goose jacket Pose Like a Fashion Model

How to Train in Fashion Merchandising
chanel flatAdd Fashion to Your Room
woolrich sale