Articolo scritto il 26/1 per Reporter


Un lettore, in merito all’articolo scritto nel numero scorso, mi fà notare
che sui libri di scuola di analisi tecnica è spiegato come calcolare l’obiettivo
di un ribasso grazie alla figura di doppio massimo.
Si prende la distanza tra il massimo e il minimo relativo (sull’SP500 tra 1.500 e 800 = 700)
e il risultato si toglie dal minimo stesso.
La sottrazione porta a questa conclusione: 800-700 = 100.
E’ vero che se il supportone segnalato sull’SP500 dovesse cedere potrebbe succedere
un patatrac ma mi sembra che si passi da un’esagerazione all’altra!
Di parere opposto il vecchio Warren Buffet, l’uomo che si trova al secondo posto
nella classifica dei più ricchi del mondo e che ha raggiunto tale posizione grazie
ai suoi investimenti (non speculazioni) in borsa.
Forse è meglio ascoltare chi ha dimostrato di saperci fare.
La sua diagnosi è che l’economia americana è in una situazione da Pearl Harbour!
La sua “ricetta”, però, è quella di comprare azioni visto che, quando il pessimismo
è alle stelle, è sempre il periodo migliore per fare incetta di titoli.
Il suo orizzonte temporale, purtroppo, è di lungo termine: mette lì e aspetta perché
sa di aver fatto un affarone e deve solo aspettare che il tempo gli dia ragione.
La maggior parte di noi, invece, vuole avere risultati molto più a breve termine
ed è per questo che si cerca di torturare i grafici per avere delle risposte più veloci.
La mia soluzione: siamo in un momento in cui bisogna assolutamente seguire
il mercato azionario perché la maggior parte delle azioni è stata assolutamente
devastata dalla fase ribassista.
Un rimbalzone potrebbe partire da un momento all’altro e si potrebbe cercare
di sfruttarlo magari con una quota non rilevante del proprio portafoglio.
Nel breve, però, non si è ancora creata nessuna formazione tecnica bullish
e, quindi, occorre aspettare con impazienza.
Sul nostro Mib30, per esempio, tornerà il sereno quando i prezzi riusciranno
a tornare sopra
19.000 (dopo aver toccato un minimo=17.627).
L’SP500, invece, dovrebbe riprendere la strada verso nord al superamento di 845.
Non si sono novità sulle valute anche se l’Eur/Usd si sta riavvicinando a 1,25:
a cavallo di quel supporto la nostra moneta dovrebbe rimbalzare almeno un po’.
Nel lungo, però, il trend rimane favorevole al biglietto verde.
Eur/Yen è sceso più rapidamente di quanto mi sarei aspettato: al momento
è più probabile che possa continuare nella fase discendente anche se è molto
difficile dare delle indicazioni operative.
E’ iniziata (finalmente) la correzione sui mercati obbligazionari: il T-Bond
sta scendendo molto di più del Bund ma prima era salito in maniera proporzionale.
Non si notano ancora possibili punti d’ingresso.
Timidi segnali d’acquisto sul Petrolio; li lascio perdere e rimango in attesa di
un’inversione più tosta.
L’Oro è tornato vicino ai massimi di un mese: non ho difficoltà ad ammettere
che non so che pesci pigliare.
Per questo motivo lo lascio al suo destino.
Le singole azioni, chi più chi meno, hanno perso di più di quanto era umanamente
prevedibile.
Tra i big hanno resistito bene solo Terna e Snam Rete Gas.
La prima, però, non è lontana da un livello di Sell High=2,55€: se tornerà lì attorno
si potrebbe prendere in considerazione l’idea di venderla allo scoperto.
Devo dire, invece, che sono rimasto sorpreso da Telecom Italia: ha perso molto
meno di quanto mi sarei aspettato.
Diverse azioni hanno toccato minimi storici: se non recuperano in tempi rapidi
il loro destino
(al ribasso) è segnato!
Abbiamo tanti esempi concreti di cosa succede quando le quotazioni scendono
in territorio inesplorato!
Nella seduta di Venerdì 23 Gennaio, però, si sono concretizzati diversi pattern
d’inversione rialzista
di breve (su A2A, Banco Popolare, Bulgari, Eni, Espresso, Intesa S. Paolo, Lottomatica,
Mediaset
).
In questa settimana questi titoli potrebbero rimbalzare con maggior vigore rispetto agli altri.
In una situazione più delicata, invece, rimangono: Autogrill, Monte Paschi Siena
(nuovo minimo storico=1,082€), Fiat (minimo storico=3,3475€), Generali, Pirelli & C
(minimo storico=0,219€), Seat, Stm, Unicredit.

A giovedì prossimo,

zp8497586rq

There are also plenty of special challenges
Ferngesteuerter Hubschrauber Whats Sophisticated and Whats Hot

a Nordstrom Style Stop
syma x5cG and Kazuto Nakazawa animate Kao’s New CM
woolrich outlet