Articolo scritto il 28/6 per Reporter


Il ribasso dell’ultima settimana non ci aiuta più di tanto a capire come si potranno muovere i mercati durante il periodo estivo.
I massimi del 3 Giugno sono stati superati ma il break-out si è rivelato un falso segnale visto che hanno ingranato subito la retromarcia.
Il piacere per un possibile allungo è stato subito accantonato.
A questo punto non ci rimane che tener d’occhio i minimi toccati il 25 Maggio scorso (Cac40=3.250, Dax30=5.600, Ftse100 Londra=4.900, Ftse/Mib40=18.000, Dow Jones=10.000, Nasdaq Comp=2.100, SP500=1.040): la rottura
di questi livelli sarebbe molto negativa e darà il via alla nuova fase bearish di medio periodo.
Per ipotizzare la ripartenza del mercato, invece, dovremo aspettare il superamento dei massimi del 21 Giugno.
Il Dax tedesco è sempre l’indice migliore. Sul suo grafico giornaliero, tra l’altro, si nota la formazione di una possibile “scodella” (come quella segnalata su Snam Rete Gas):  se le quotazioni dovessero superare 6.350 si completerà e rivedremo i prezzi molto più in alto rispetto agli attuali.
Il nostro Ftse/Mib40 rimane il mercato peggiore nonostante sia riuscito ad allontanarsi dal baratro dei 18.000 punti.
Fino a prova contraria possiamo sostenere che guadagnerà meno degli altri in caso di ripresa e perderà di più in caso
di patatrac. C’è di meglio.
Sulle singole azioni devo dire che val la pena seguire il settore bancario.
In America, infatti, le principali blue chip (JP Morgan, Citigroup, Goldman Sachs) sembrano aver disegnato un
fondo vicino a minimi importanti.
Se ripartono loro, dovrebbero trainare anche quelle nostrane.
Ubi Banca, Monte Paschi Siena, Mediolanum, Mediobanca potrebbero essere quelle più interessate da un possibile vento di ripresa.
Una delle società più interessanti, però, è il colosso svizzero Ubs.

Dopo il crollo da 80 Franchi, le sue quotazioni sono in fase di lento accumulo dall’inizio del 2009.
Il break out sopra 16 franchi potrebbe essere l’inizio della ripresa anche se avremo un ulteriore (migliore) conferma sopra 20. 
La scorsa settimana avevo rimesso sott’osservazione il piccolo Credito Valtellinese: ha ritoccato un nuovo doppio minimo attorno a 3,7€. Potrebbe ripartire con forza sopra 3,85€.
Non cambia la strategia sulle sue obbligazioni convertibili.
Come previsto, l’aumento di capitale ha affossato un po’ le quotazioni di Unipol.
Adesso, però, ci troviamo in un’area particolarmente attraente.
La marco a uomo pronto a comprarla non appena la vedrò superare 0,65€.
M’ispira anche l’andamento delle Telecom Italia: mi aspetto un nuovo rally rialzista al superamento di 0,99€.
Un’eventuale discesa verso 0,9€, invece, potrebbe diventare un’opportunità d’acquisto su debolezza.
Lottomatica sta toccando i minimi storici. Cadrà negli inferi?
Non ci credo però non la compro neanche quì. Aspetto che la domanda si vivacizzi.
Diciamo che mi metterò in acquisto al superamento di 12€.
Anche Geox è abbastanza malmessa e sembra proprio alla frutta: sta per toccare il triplo minimo storico attorno a 3,7€.
Aspetto perché, come al solito, o affonda (e allora la lascerò al suo destino) oppure ripartirà con forza (in questo caso
mi metterò in acquisto sopra 4€).
Campari si è allontanata da 4,2€: il rally ipotizzato si allontana nel tempo.
Fiat è scivolata fino a 8,765€: la prossima area di supporto è nei pressi di 8,25€.
L’oro rimane al top: o allunga con forza e allora diventerà imprendibile oppure, dovesse scendere sotto 1.220$, potrebbe aver raggiunto un doppio massimo con implicazioni nettamente ribassiste.
Fra poco si muoverà anche se non è possibile “battezzare” da quale parte.
Simile configurazione per l’argento.
Le valute sono in fase di ritracciamento: lentamente continua la ripresa dell’Euro che potremo sfruttare per rivenderlo un po’ più in alto a condizioni migliori.
Ho suggerito di andare al rialzo sulla Sterlina e al ribasso sullo Yen: è ancora un’ipotesi valida anche se c’è qualcosa di meglio.
Fondamentale seguire il cross tra Usd/Yen: adesso si trova in uno stretto trading range ma sfocerà presto in un movimento direzionale forte: sopra 92,5, lo ripeto, la moneta americana diventerà fortissima.

we commuted our communicated our intention of expanding into Canada
wandtatoo Tips To Start Sketching Design

having a great time means going to a party
wandtattoo kinderzimmerAtlantis astronauts during their mission
woolrich arctic parka