Articolo scritto il 31/1 per Reporter


il nostro Ftse/Mib40, avendo superato 21.700, si trova in fase bullish e, tra alti e bassi, dovremmo rivederlo decisamente più in alto.
Chiaramente non sarà una salita tutta rosa e fiori e, infatti, la prima inaspettata buccia di banana può arrivare dall’incognita delle sommosse popolari in Africa visto che diverse nostre multinazionali operano proprio in quei paesi.
Siccome la mia ignoranza non ha limiti, soprattutto geografici e geo-politici, non posso far altro che trascurare quello che sta succedendo e concentrarmi sui grafici delle nostre società.
Nei numeri scorsi avevo suggerito Buzzi e Italcementi: la prima sta andando benissimo, la seconda ha sofferto di più
perché, come leggo dai giornali, la sua redditività è generata per un quarto proprio nella terra dei faraoni martoriata
da sussulti popolari.
Nonostante ciò, le considerazioni che mi avevano fatto aprire la posizione non sono cambiate e mi sembra corretto
mantenerla visto che si trattava di un trade per il medio periodo.
Parmalat, come previsto, ha rotto violentemente al rialzo ed è arrivata fino a 2,39€: c’è ancora spazio per salire.
L’importante è che non torni sotto 2,15€, da dov’è partita quest’ultima gamba rialzista.
Le banche si sono riprese bene: Mediolanum, per esempio, dovrebbe rimettersi a correre non appena tornerà sopra
3,9€ mentre il Banco Popolare accenderà i retro-razzi se le quotazioni riusciranno a superare 2,75€.
Continua la fase correttiva su Fiat: un ritorno verso 6,5€ potrebbe diventare una nuova ghiotta opportunità d’acquisto.
Nel breve, quindi, anche per gli altri titoli del gruppo (vedi Exor) non vedo grosse possibilità di ripresa.
Eni si è fermata a ridosso della fortissima resistenza=18€ (mi sembra corretto sostenere che è già salita più del previsto):  se tornasse nei pressi di 15,5€ sarebbe l’ideale per un acquisto a basso rischio. Siccome non ci corre dietro nessuno,  direi che è meglio aspettare.
L’esplosione fino a 1,66€ di Enel Green Power si è rivelato un falso break-out: è meglio lasciarla al suo destino anche
perché si muove talmente lentamente che non ci sono opportunità operative.
Da seguire la piccola Diasorin: se riuscirà a superare 35,5€ vuol dire che entra nuovamente in territorio inesplorato
e può mettere a segno un’ulteriore allungo.
Farei attenzione a Bulgari: non è riuscita a superare 8€ e, dovesse scendere sotto 7,25€, potrebbe iniziare una nuovafase ribassista di medio periodo.
Mi piace il grafico di A2A: il ribasso è finito sul doppio minimo poco sotto 1€ e il break-out sopra 1,09€ ha fatto scattare il nuovo segnale rialzista di medio.
Mi aspetto un nuovo allungo non appena le quotazioni riusciranno a superare 1,13€.
Buone notizie da Unipol (sia ord e priv): la ord si sta riprendendo e si avvicina  velocemente a 0,57€, linea di demarcazione tra fase bearish (ora) e bullish (sopra).
Forte progresso per Prelios che arriva a 0,57€: in teoria il rialzo è appena iniziato. Direi di non venderle anche se la
plusvalenza virtuale inizia a diventare notevole.
Mondadori non si sta comportando come auspicato: dall’acquisto si guadagna qualche spicciolo.
Meglio di niente. Cambio cavallo.
Tra i titoli di secondo piano c’è da seguire Erg che sta uscendo lentamente dalla lunga fase di riaccumulazione: il segnale d’acquisto scatterà sopra 11€.
La nostra B P Emilia sta caricando la molla: ritengo che i corsi possano esplodere al rialzo al superamento di 10€.
Volendo diminuire i rischi è opportuno comprare le convertibili 2015: scenderanno meno in caso di analisi sbagliata
e guadagneranno quasi quanto l’azione di compendio se tutto andrà per il verso giusto.
Cosa volete di più?
Il Credem è esploso al rialzo ed è arrivato a 5,57€: se c’ero dormivo (purtroppo) e me ne sono accorto troppo tardi.
C’è una barriera nei pressi di 5,85€: se i prezzi la spazzeranno via (non sarà facile!)  potrebbe prendere nuovamente il volo.
Exploit fino a 1,89€ anche per Saras: avevo già sottolineato che, superando 1,65€, il trend ribassista del titolo è finito.
Per questo motivo, tra i soliti su e giù, la rivedremo ben più in alto.

http://www.meglioli.biz

not abounding were necessarily surprised
syma x5c Trends In Wholesale Clutches And Handbags In The Fashion Industry

offering plenty of opportunities for buying and selling
woolrich jackenUgg Boots Give You Fashion Sense I
woolrich parka