Articolo scritto il 3/12 per Reporter


Quanto scritto negli ultimi numeri, seppur lentamente, si sta concretizzando.
Gli indici, dopo aver messo un piede nel burrone, si sono risollevati e si stanno dirigendo
verso i massimi relativi toccati a metà Ottobre.
Come previsto, sono stati proprio i bancari a riprendersi con forza e a recuperare in parte
il terreno perduto.
Nonostante ciò, purtroppo per il settore in generale, si tratta solo di un rimbalzo all’interno
di un trend dominante di lungo che rimane ribassista (almeno fino a prova contraria).
Per questo motivo ritengo che si debba cogliere l’opportunità di questo ritracciamento
verso l’alto per vendere eventuali posizioni che sono rimaste in portafoglio.
Il Credem, per esempio, è stato marcato a uomo negli ultimi numeri e l’idea non cambia: 
difficilmente supererà 9,5€.
Unicredit, tra i big, trova una muraglia cinese nei pressi di 6€ mentre Intesa San Paolo
potrebbe tornar buona per essere venduta allo scoperto attorno a 5,6/5,7€.
Anche la mia amata Mediolanum non credo che riuscirà a superare 5,1€.
Le altre azioni vicini ad un top non cambiano: Aem Milano,
Enel, Finmeccanica,
Terna, Telecom Italia.

Aggiungerei Unipol (è salita violentemente da 2,3€ ma attorno a 2,63€ sembra già
arrivata al traguardo).
Si conferma il segnale rialzista su Indesit 
i cui corsi, dopo aver disegnato un doppio minimo a 10,3€, riescono a superare la resistenza
di 11€: il primo obiettivo rimane a 13€.
E’ finita la tensione su Banca Italease derivante dall’aumento di capitale: i corsi sono scesi
a ridosso di 9€ e  quei volponi di Mediobanca, impegnati nel consorzio di collocamento,
hanno sottoscritto tante nuove azioni al prezzo minore. Bel colpo (per loro!).
Adesso che hanno fatto il pieno il prezzo del titolo non può che risalire.
La prima resistenza la troviamo attorno a 11,6€.
Solo un’eventuale discesa sotto 9€ potrebbe cambiare radicalmente in peggio lo scenario
bullish descritto sopra.
In grossa difficoltà gli editoriali in genere (
Espresso, Mondadori, Rcs Mediagroup,
Poligrafici
sono tutti vicino ai minimi): nonostante ciò ritengo che possano rimbalzare
con forza da un momento all’altro.
Le quotazioni della griffe di Cavriago (RE) Mariella Burani Fashion Group,
dopo un netto ribasso fino a 18,5€, sono rimbalzate violentemente grazie alle voci di un
interesse da parte di un fondo estero.
Un’eventuale re-test del supporto si potrebbe sfruttare per compricchiare un po’ di questi
titoli da vendere su un ritorno verso 23€ (che diventa la prima area di resistenza).
Segnale rialzista “1,2,3 Low di Ross” su Marazzi che era precipitata a 6,55€.
Obiettivo di questo rimbalzo verso 8,5€.
Sette giorni fà vi ho anticipato un possibile trade al rialzo sul Rand del Sud Africa.
Non ho fatto in tempo a scrivere l’articolo che il cross Eur/Zar si è impennato fino a 10,5
(era a 10,1).
L’analisi, quindi, sembrava completamente sbagliata!
Da lì, però, le quotazioni hanno iniziato a scendere e nel finire di settimana sono tornate
sotto 10.
A questo punto il convincimento iniziale si rafforza.
Per sfruttare quest’opportunità si possono comprare obbligazioni con rating AAA oppure,
più semplicemente, la valuta a termine: in entrambi i casi si beneficia dell’ampio e favorevole differenziale 
dei tassi.
Sul cambio tra Eur/Usd alzerei il livello d’entrata (per comprare Dollari) sotto 1,47 
(anziché 1,465 di prima).
E’ stato chiuso in profitto il trade ribassista su Eur/Yen: adesso aspetto che i prezzi salgano 
ancora un po’ per riprovare a vendere da più in alto.
E’ scattato il segnale ribassista sul Bund (sotto 115): a questo punto, in teoria, dovremmo
rivedere i suoi corsi verso 111,5/112.

woolrich arctic parka

4 Commenti Articolo scritto il 3/12 per Reporter

  1. Fiat

    Egregio Miglioli,
    vorrei avere un giudizio su questo titolo, quando arriverà ad E.24 ?

    grazie

  2. Franco Meglioli

    mi dispiace, ma com’è formulata, non riesco a rispondere alla sua domanda.

  3. Franco Meglioli

    la rimando all’analisi scritta il 22/11 (la trova inserendo fiat nel modulo di ricerca in alto).
    Non è cambiata.
    Nel breve mi aspetto un rimbalzo per FIAT ma un trade di breve non si può seguire con una risposta secca in un forum.

Commenti chiusi