Articolo scritto per Reporter


 La soluzione del problema greco (speriamo) con il deprezzamento del 50% del debito è stata accolta da un +5% secco su tutte le borse.
 Il vecchio detto “compra sulle cattive (meglio se pessime!) notizie” non ha sbagliato neanche stavolta.
 E’ un metodo di trading assolutamente vincente: non dimenticatelo.
 Detto questo: purtroppo il rimbalzo del nostro Ftse/Mib 40 partito da 13.114  è già arrivato a 17.000, nei pressi dell’area di resistenza=17.500 già segnalata come probabile target di questo movimento rialzista.
 Per questo motivo in questo momento le opportunità scarseggiano: meglio
 aspettare un po’ in maniera a da ricomprare a prezzi migliori.
 Devo anche cambiare la strategia rialzista segnalata nello scorso numero
 sui BTP: la discesa di Venerdì 28 Ottobre ha cambiato le carte in tavola.
 Meglio uscire.
 Se si rivelerà soltanto un falso segnale faremo presto a rientrare visto che siamo
 ad un soffio dai minimi storici !
 Anche i CCT, probabilmente, si potranno comprare un po’ meglio: chi può ed ha
 voglia può sfruttare un piccolo mordi e fuggi tenendo presente che ci troviamo
 in una fase di particolare sottovalutazione.
 Notizie fantastiche dalle convertibili in generale.
 Il Banco Popolare ha annunciato che nella prossima assemblea metterà ai voti
 una modifica al regolamento del prestito convertibile (immagino che adotterà la
 facoltà di riscatto anticipato copiando dalla sua concorrente B P Emilia).
 Questa notizia ha messo le ali ai prestiti quotati visto che tutti prevedono la
 possibilità di conversione anticipata corrispondendo un bonus del 10% ai
 possessori.
 Il Banco Popolare 2014 è salito da 93 oltre 100, Carige 2014 è arrivata fino
 a 98, Ubi 2013 è tornata abbondantemente sopra 100. Ci sarebbe da farci la
 firma!
 In tempi non sospetti avevo già segnalato questa possibilità: se una banca ha
 necessità di migliorare la situazione finanziaria, anziché lanciare un nuovo aumento
 chiedendo ancora soldi agli azionisti, può trasformare i debiti in capitale con un
 effetto immediato sulla situazione patrimoniale.
 Morale: Carige 2015, Banco Popolare 2014, Ubi 2013 e anche Creval 2013
 sono da seguire con grande attenzione anche perché il loro rendimento effettivo
 a scadenza è un’ottima barriera protettiva contro imprevisti che possono sempre
 capitare.
 Veniamo alle azioni.
 Il rialzo della Fiat è stata “tarpato” dalla decisione degli Agnelli di convertire
 tutte le azioni risparmio e privilegio in ordinarie.
 Era una notizia che circolava periodicamente da circa vent’anni ma sulla quale
 non avrei scommesso un cent visto che in questo modo diminuisce la quota
 di controllo della finanziaria Exor.
 Evidentemente, visto che l’hanno studiata e ne conoscevano i dettagli in anticipo,
 ne avranno approfittato com’è successo anni fà con l’operazione di swap con
 Merrill Linch.
 L’arbitraggio ha provocato un ribasso delle ord e un forte adeguamento di rnc
 e priv.: ora non c’è più possibilità d’arbitraggio.
 Si può solo tenere in considerazione il possibile recesso che si potrà esercitare
 la prossima primavera.
 Temo che la fase rialzista in atto si possa arrestare poco sopra 5€: farei attenzione.
 Il rialzo “scalare” su StM è stato interrotto dalla pubblicazione di una trimestrale
 poco piacevole: finchè i corsi rimangono sopra 5€, però, la tendenza in atto
 non è in discussione.
 La strategia segnalata su Unicredit non cambia: è fondamentale che i corsi non
 scendano sotto 0,83€.
 In quest’ultimo caso il trend ribassista potrebbe riprendere il sopravvento.
 Telecom Italia è arrivata a 0,9575€: non credo che la vedremo molto più sù.
 La prima area di supporto è nei pressi di 0,85€.
 Su Mediobanca è scattato il segnale rialzista: a questo punto, dopo aver inserito
 un ordine per “prendere profitto” e uno per “tagliare le perdite”, non mi rimane
 che aspettare.
 La prima area di resistenza su questo titolo è nei pressi di 6,5€.

http://www.meglioli.biz

take time to consider the following items
canada goose kensington parka The best way to Obtain Bugaboo stroller

As for the last four years
louis vuitton handbagsThis Sunday Rockchiq goes bridal at the Sweet Dreams Bridal Show
woolrich outlet