Borse Ue caute, spread sotto 95 punti ; nulla di fatto per piazza Affari


Dopo la seduta positiva di Tokyo che spera in maggiori stimoli fiscali da parte del governo in supporto alla ripresa, le borse europee hanno chiuso praticamente invariate in una giornata ricca di dati macro che non hanno però mosso i listini; i dati sulla disoccupazione e sull’inflazione sono stati in linea con le aspettative del mercato e quindi hanno avuto un effetto marginale sui listini azionari.

mercati mondiali

Per i listini globali si è chiuso un mese di Ottobre da record con gli investitori che hanno provato a mettersi alle spalle un agosto e settembre decisamente difficili, dominati dall’alta volatilità e dai ribassi in scia alle turbolenze prima in Grecia, poi in Cina e infine legata al dieselgate della Volkswagen.

Solo il Ftse Mib ha guadagnato complessivamente il 5,6%, i migliori dati dallo scorso Febbraio

FIB

Il Dax ci restituisce addirittura un Ottobre con un incremento del 12%

DAX

Lo spread fra Btp e Bund torna intorno ai 100 punti mentre il rendimento del decennale risale all’1,5%.

La divisa di Eurolandia è in crescita, dopo lo scivolone di mercoledì che aveva apprezzato di due figure il dollaro nei confronti dell’euro risalendo fino ad un massimo di seduta di 1.1073

Eurusd

TS FTSE MIB Segnali dal trading system
Il nostro Trading System sull’indice italiano si è posizionato LONG il 30 Ottobre a 22.320; La posizione si è chiusa in stop profit lo stesso giorno a 22.410 portando a casa un guadagno di 90 Pti.

Lascia il tuo commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *