Cina: taglio a sorpresa dei tassi di riferimento; Borse europee corrono, +3% per il Dax


Seduta molto positiva per le Borse europee che hanno cavalcato le mosse delle maggiori banche centrali con la Cina che a sorpresa taglia i tassi di interesse.

mercati-mondiali-136758

Le autorità di Pechino hanno spiegato che la mossa è pensata per “creare un contesto monetario e finanziario favorevole per l’aggiustamento economico strutturale e uno sviluppo economico stabile e salutare”.

Il taglio deciso oggi è il sesto dal novembre 2014 ed arriva quattro giorni dopo la diffusione del dato sul Pil del terzo trimestre, cresciuto al passo più lento da inizio 2009; entrando nel dettaglio il tasso benchmark ad un anno sui finanziamenti è stato ridotto dal 4,60% al 4,35 per cento, il tasso benchmark ad un anno sui depositi è sceso a 1,50% da 1,75 per cento. Inoltre sono stati rimossi i limiti al tasso praticato sui depositi ed il tasso di riserva obbligatoria per le banche infine è stato tagliato dello 0,5 per cento.

CINA

L’effetto Draghi continua anche il giorno dopo la riunione della Bce e si fa sentire soprattutto sul mercato dei cambi. L’euro infatti è sceso sotto la soglia degli 1,10 dollari ai minimi da inizio agosto e in calo di oltre tre figure dall’ 1,13 di ieri.

I mercati scommettono su una mossa aggressiva della Bce a dicembre, anticipata ieri dalle parole del presidente Mario Draghi. L’ipotesi ritenuta più probabile è un’estensione del programma di acquisto di titoli oltre il Settembre 2016, ma non sono escluse altre opzioni, tra cui un taglio del tasso di interesse sui depositi delle banche presso la Bce, ora -0,20 per cento.

eurodollaro

Come spesso accade un repentina discesa dell’eurodollaro corrisponde anche ad un ripiego del future sul petrolio ( direttamente correlazionati ). Rispetto ai massimi periodcici di 2 settimane fa il crude oil perde 6 figure andando a chiudere a 44.75

Petrolio

In ambito europeo la migliore piazza è stata Francoforte con un rialzo del 2.88% in recupero nelle ultime sedute dopo i tonfi delle settimane precedenti dovuti allo scandalo dieselgate.

DAX

Ridimensionata invece in fase di chiusura la performance di piazza affari, che a metà seduta sembrava pronta per la rottura dei 23.000 ma che in via di chiusura di contrattazioni ha ripiegato con un modesto +0.53%

FIB

 

TS DAX Segnali dal trading system

Da segnalare l’incredibile performance del 22 Ottobre del nostro Trading System sul future DAX: si è posizionato LONG a 10.255, la posizione si è chiusa in stop profit a 10.549 con un guadagno di 294 Pti

Lascia il tuo commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *