Dove andrà Intesa con in pancia un dividendo da 0,203€ ?


In tempi non sospetti ho scritto che il nostro Ftse/Mib 40, allora a ridosso di 24.000, sarebbe sceso trainato  dai bancari. L’analisi si è rivelata corretta e il rimbalzo degli ultimi giorni dell’intero settore finanziario è assolutamente fisiologico (si tratta di un trend “secondario” al rialzo che si muove all’interno di un “primario” decisamente ribassista!). Torno su Intesa S. Paolo visto che noto un fortissimo interesse su questo titolo che, distribuendo un dividendo di 0,203€ (lordo), offre un rendimento assolutamente allettante visto il periodo di “vacche magre” in cui ci troviamo (+6,2% netto).

La tendenza di fondo di questo titolo è ancora al ribasso e un re-test di 2€ è uno scenario con buone probabilità di successo (teoricamente può lasciare sul campo ancora un altro 20%).

Attenzione, però: un ulteriore peggioramento verso 1,5€, anche se al momento appare un’eventualità remota, è una possibilità che non scarterei in maniera frettolosa.

Morale: mi sembra ancora troppo presto per investire su questo titolo con un orizzonte temporale di medio/lungo periodo. Per il mordi e fuggi di breve periodo, ovviamente, il discorso è completamente diverso!

http://www.megliolitrading.it

Lascia il tuo commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.