Eccoci arrivati in zona Cesarini


Ciao a tutti.
Come dicevo sulla video analisi scorsa (monitor azioni Italia dal 03 al 07 maggio) , la linea spartiacque tra l’inversione di medio periodo e il rimbalzo tecnico passa grosso modo da area 20800 punti indice.
Ci siamo.
Con una poderosa seduta ribassista il nostro benchmark perde il supportino di brevissimo relativo alla congestione che ingabbiava i corsi delle ultime 3 sedute ed approda giusto giusto nell’area citata, anzi…un pochetto sotto visto che la chiusura è stata a 20718. Pinzillacchere…non cerchiamo il pelo nell’uovo.

Ed ora?
A mio parere se rimbalzo dovesse essere ne aprofitterei per chiudere tutti i long e inizare seriamente a pensare ad uno short di medio periodo.
Personalmente sono già entrato sul etf leva 2 della lyxor (l’isin è  FR0010446666 ) di cui vi posto il grafico.

Tira una gran brutta aria…oltre la Grecia cominciano a saltar fuori timori sulla solidità della Spagna…maggio statisticamente non è mai stato un mese granchè positivo…insomma, io lo vedo più giù che su il nostro Ftsemib40.
Se nei prossimi giorni dovessimo confermare la perdita di area 20800, per me si va dritti a 17500.
Poi si vedrà.

A presto!
Alberto

______________________________________
Tutte le volte che scegli Gesù scegli la tua gioia

6 Commenti Eccoci arrivati in zona Cesarini

  1. riccardo

    ma con un rsi in forte ipercomprato sull’xbear e nelle vicinanze di una resistenza non è forse troppo rischioso? non è meglio forse aprire short su un rimbalzo tecnico? la mia èun’opinione di un neofita dell’a.t. ciao

  2. Alberto

    Ciao Riccardo.
    E’ esattamente quello che ho scritto nell’articolo…te lo riporto: “a mio parere se rimbalzo dovesse essere ne aprofitterei per chiudere tutti i long e inizare seriamente a pensare ad uno short di medio periodo.”
    In merito all’Rsi in ipercomprato personalmente non considero le aree di ipercomprato-venduto come segnali operativi…meglio le divergenze. Il fatto poi che l’xbear sia in prossimità di una resistenza è logico…l’indice è in prossimità di un forte supporto per cui ci sta.
    Io sono dentro già da ieri…ho scritto infatti che “sono già antrato..” Sono stato fortunato perchè non va assolutamente bene (per il mio modo di operare) anticipare i segnali.
    Se fossi flat anch’io come te non tenterei un’acquisto dll’etf domani ma attenderei un ritracciamento (rimbalzo dll’indice) per entrare qualora le cindizioni tecniche del mercato me lo consentissero.
    Grazie e a presto!
    Alberto

  3. Daniele

    Sembra proprio che si metta male… oggi è stata una giornata di panic-selling.

    Panic in May and go away, per parafrasare una delle massime più abusate…

    I dati Macro segnano brutto stabile, ma c’è ancora un filo di speranza: l’ultimo baluardo è l’area 20650-20700.
    Se si scende sotto, c’è un testa-spalle ribassista enorme (inizi Febbraio – oggi) da onorare, che ci porterebbe dritti a 20800-20750, come già indicato da Alberto.

    Resto alla finestra pronto ad andare short sotto i 20650.

  4. Daniele

    Aggiungo alla mia nota di ieri sera che abbiamo un gap-down da chiudere a 22000 punti (apertura di Mercoledi della scorsa ottava).
    Potrebbe essere un’ottima resistenza-obiettivo per un ormai necessario rimbalzo tecnico o su qualche insperata notizia positiva.

  5. Alberto

    @ Daniele: mah…e se quel gap li fosse un gap di fuga? io non ci credo che i gap “debbano” esssere ricoperti…

  6. Daniele

    Mi sa che mi sto facendo la fama da “gappeur” 😀 😀 😀

    Piccola errata corrige: intendevo ovviamente 18000-17500 come target del testa-spalle l’altra sera.

    Comunque non ci sono più dubbi: siamo in immersione, per ora sono entrato short a 20645 come anticipato e per ora mi sfrego le mani, se domani mattina si scende ancora chiudo la posizione.

    Trailing stop accorciato a 150 punti indice, se il mercato decidesse di scaricare qualche indice veloce.

Lascia il tuo commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *