Fine rimbalzo per Apple ?


Da un po’ di tempo scrivo che, a mio parere, gli indici americani, difficilmente, riusciranno a superare i loro massimi storici.

Forse qualche “sbavaturina”, molto probabile, non di più.

Nello stesso tempo, almeno per ora, all’orizzonte non si vede neanche un possibile segnale fortemente ribassista.

Sul Nasdaq, per esempio, l’inizio di una vera e propria svolta ribassista potrebbe concretizzarsi se le quotazioni scenderanno sotto 4.700.

0608nasd

Adesso, però, siamo ancora molto lontani da questo livello.

La situazione tecnica è molto diversa per il colosso Apple (AAPL):

0608aapl

–        ha già messo un piedino nella fossa quando è scesa sotto 92$. La notizia che il buon Buffett ha investito 1 mld di $ su questo titolo ha risollevato le quotazioni che sono resuscitate fino a 100$;

–        questo recupero, per il momento, è soltanto il classico rimbalzo all’interno di un movimento di fondo che rimane “bearish”;

–        se il piccolo DOPPIO MASSIMO nei pressi di 100$ arresterà il rialzo in corso e poi i prezzi scenderanno sotto 96$ significa che la tendenza negativa di fondo ha ripreso il sopravvento;

–        in quest’ultimo caso, uno scenario assai negativo con rottura di 90$ ed obiettivi molto più in basso, avrebbe buone probabilità di successo.

PS: l’ordine di ieri sera su Banca Ifis non è stato eseguito (max=23,04€). Domani ci riproverò (vedi rubrica sui Titolini).

http://www.meglioli.biz

Lascia il tuo commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *