Intervista per trend on line


Ciao a tutti.
Di seguito l’intervista rilasciata per il portale finanziario www.trend-online.com che verrà pubblicata oggi.
Buona lettura.

Alberto

Dopo aver superato l’area dei 23.000 punti l’indice Ftse Mib ha mostrato qualche incertezza, senza tuttavia allontanarsi di molto da questo livello. Quali sono le attese per le prossime sedute ora?

 Purtroppo il drittone ribassista di ieri (21-02) scombussola un po’ gli scenari costruiti nelle precedenti settimane.
Un -3,59% con una chiusura sui minimi di seduta non è certamente un bel segnale e se era auspicabile e necessario uno storno per far si che il trend rialzista potesse proseguire con un andamento un po’ più armonico, non era certo questa l’intensità e la violenza che serviva.
Tra l’altro, abbiamo anche perso (per una manciata di punti) il minimo relativo precedene che fungeva da supporto di breve, parlo di area 22300.
A meno di pronti recuperi nella seduta di domani o mercoledì, temo che la correzione possa prendere una piega un po’ più negativa.
Il baluardo vero e proprio è area 21600, ma mi auguro che non si debba scendere a tal punto per testare la solidità del rialzo.
Qualora, comunque, dovessimo perdere anche questo importantissimo supporto potremo salutare il trend rialzista e re iniziare tutto da capo.

 

L’incertezza del mercato ha riportato alcune vendite sui bancari e tra gli altri anche Unicredit e Intesa Sanpaolo sono stati colpiti da prese di profitto. Come valuta l’impostazione di questi due titoli e quali indicazioni ci può fornire per entrambi?

 L’impostazione rialzista di Unicredit, nonostante il violento sell off di ieri  rimane.
Per cui direi che fintantoché il titolo non perde il supporto di breve posto a 1,82€ ha senso impostare operazioni al rialzo. Naturalmente non sto assolutamente affermando che si debba comprare domani. Aspettare a bordo campo per vedere l’evolversi della situazione è sicuramente la cosa migliore da fare.
A chi avesse posizioni al rialzo consiglierei, comunque, di chiuderle in caso di chiusura inferiore a 1,82€

 Per quel che riguarda Intesa-San Paolo la situazione è molto simile. Il supporto, minimo relativo precedente che sorregge il trend rialzista, è posto a 2,37€
Vale quanto detto per Unicredit sostituendo, ovviamente, il prezzo.

 Mediaset e Parmalat sono state tra le blue chips più colpite dalle vendite durante la scorsa ottava. Suggerirebbe di sfruttare questa negatività per nuovi acquisti? Quali sono i livelli da seguire per questi due titoli?

 Mediaset è giunta su un’area supportava importante, area 4,61€ potrebbe, il condizionale è d’obbligo, arginare i corsi ma molto importante sarà l’intonazione del mercato in generale.
Come al solito, visto il mio metodo operativo, sconsiglio sempre acquisti sulla debolezza. Meglio attendere che il supporto faccia sentire la sua effettiva valenza e solidità e acquistare in caso di ripesa dei corsi.

Anche la negatività su Parmalat sembrerebbe essere un po’ scemata. L’harami che s’è formato il giorno 16 febbraio non è stato ancora confermato ma per avere ulteriori accelerazioni ribassiste è necessaria una chiusura inferiore a 2,14-13 €
Per contro, al rialzo, si potrebbe tentare un acquisto in caso di chiusura superiore a 2,22€ ma al momento non è un titolo su quale impostare un qualsiasi tipo di operatività.

 Fondiaria-Sai di recente ha mostrato un andamento decisamente più tonico di quello di Generali. Quali indicazioni operative ci può fornire per questi due titoli? Quali le strategie da seguire?

 La situazione tecnica di Fondiaria Sai è interessante in quanto, a parer mio, il titolo sta cercando d’invertire il trend ribassista di medio pariodo.
Fondamentale, in tal senso, sarà il superamento del massimo relativo posto a 7,23€ prima e 7,66€

 L’impostazione di Genarli è invece un po’ più “critica”, a mio parere.
Oggi è stato rotto al ribasso un triangolo sui massimi di periodo e sarei propenso per uno short.
Il target primo potrebbe essere area 16,00€

 Data l’attuale situazione del mercato, quali sono i titoli che offrono interessanti opportunità nel breve? A quali consiglia in particolare di guardare ora?

 Vista l’attuale situazione di mercato al momento mi asterrei dall’operare onde evitare di incappare in falsi segnali.
Per ora, resterei alla finestra.

4 Commenti Intervista per trend on line

  1. marco

    certo che ne spari dicazzate sai
    quando sale dici di compare
    quando scende bisogna vendere
    non guadagnerai mai cosi
    le cazzate che scrivi su trend-online le saprebbero dire chiunque

  2. Alberto

    Opinione, la tua, rispettabilissima.
    Se la pensi così, e ne hai tutto il diritto, non leggermi semplicemente.
    Un caro saluto
    Alberto

  3. Alberto

    Già…comunque, a mio parere, s’inizia ad intravvedere la luce in fondo al tunnel… vedremo.

Lascia il tuo commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.