Intervista per trend on line


Pubblico in anteprima la consueta intervista settimanale per il portale finanziario trend-online.com
Buona lettura!
Alberto

L’indice Ftse Mib ha vissuto una settimana in progresso che gli ha permesso di spingersi fino all’area del 15.500 punti. Il recupero in atto è destinato a proseguire nel breve? Quali sono i livelli da monitorare ora?

 Il quadro tecnico del nostro benchmark, effettivamente , comincia a migliorare decisamente. E’ chiara la presenza un minimo e due massimi crescenti, così come è chiara la presenza di due minimi allineati di qualche seduta fa.
Aggiungiamo una pista ciclica in evidente divergenza rialzista e il risultato che ne segue è una netta sequela di segnali rialzisti. Potremmo essere in presenza di un punto d’inversione di tendenza.
E’ molto difficile poterlo affermare con serenità perché il quadro tecnico scolla con il quadro macroeconomico che invece non è mutato per nulla. Diciamo però che nel breve, la situazione è sicuramente volta “al bello” e un approdo in area 16200 punti penso che sia probabile.

 Unicredit e Intesa Sanpaolo hanno continuato a recuperare terreno nelle ultime sedute. E’ migliorata l’impostazione grafica di questi due titoli? Cosa attendersi per le prossime giornate?

 E’ migliorata, assolutamente si. In particola su Unicredit a mio parere è scattato un segnale rialzista grazie alla rottura del massimo relativo posto a 0,8355€. Il break out, oltretutto, è avvenuto anche con volumi nella media e in presenza di una bella divergenza rialzista sulla pista ciclica. Per un trade di breve periodo, ripeto, un acquisto ci sta.

 Discorso assolutamente analogo per l’altro big del credito nostrano che si trova in una posizione leggermente migliore rispetto alla concorrente visto che è molto più distante dai minimi registrati tra il 13 e il 22 settembre scorsi. Anche nel caso di Intesa SanPaolo sono chiari ed evidenti massimi e minimi crescenti e il superamento del massimo relativo posto a 1,254€ è sicuramente un ottimo segnale di breve termine.

 STM si è riportato al di sopra di quota 5 euro, mentre Telecom Italia pare intenzionato a muoversi in direzione di area 0,9 euro. Quali strategie operative ci può consigliare per questi due titoli?

 Su Stm me ne starei tranquillo a bordo campo. Il titolo è alle prese con i massimi di periodo posti a 5,23€ e prima di pensare ad un acquisto è meglio attendere che ci sia un superamento deciso di tale livello. Per “deciso” intendo una bella seduta all’insegna degli acquisti, una chisura sui massimi di giornata e un break out accompagnato da buoni volumi, meglio se sopra la media degli ultimi 15-20 giorni.

 Per quel che riguarda Telecom, protagonista di 9 sedute veramente degne di nota, l’approssimarsi di area 0,8766€ potrebbe creare qualche problema. Diversamente da quanto ho affermato recentemente però, credo che valga la pena tenerla ben monitorata per poter entrare a seguito di un pull back.

 Qual è il suo giudizio su due titoli del risparmio gestito come Azimut e Mediolanum? Consiglierebbe l’acquisto di questi due temi sui livelli attuali?

 Azimut sta congestionando sui massimi di periodo dopo la reazione dai minimi di area 4,40€
A mio parere si può tentare un ingresso in caso di chiusura superiore a 5,55€ purchè vi sia un buon incremento di volumi a sostenere gli acquisti.

 Su Mediolanum sarebbe, di per se, già scattato un segnale d’acquisto, tuttavia quello che mi lascia molto perplesso è l’esiguità dei volumi che stanno accompagnando il recente rally rispetto ai volumi con cui scambiava a settembre. Preferisco avere qualche conferma prima d’intervenire con un acquisto.

 Quali sono i titoli sui quali sta concentrando la sua operatività in questa fase di mercato? A quali consiglia di guardare in particolare ora?

 A mio parere è scattato un segnale d’acquisto su Terna con il superamento del massimo relativo posto a 2,822€

 Altro titolo che mi piace molto è Interpump su cui è scattato un segnale d’acquisto il giorno 06 ottobre scorso.

 Uno sguardo lo merita senz’altro anche Campari che resta al di sopra della media a 200 giorni e potrebbe riservare qualche gradita sorpresa in caso di chiusura superiore a 5,44€

____________________________________
Cerca Dio! trovarai l’amore, la gioia, la pace

Lascia il tuo commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *