Intervista per trend-online


Pubblico in anteprima l’intervista per trend-online.com che uscirà domattina.
A presto!

Alberto

L’indice Ftse Mib è sceso ad un passo dall’area dei 13.000 punti da cui ha reagito prima del week-end. Quali sono i possibili scenari nel breve e quali i livelli da seguire ora?

 C’è la concreta possibilità di assistere ad un doppio minimo, che è un segnale d’inversione di tendenza. I minimi sono allineati in area 13100 punti circa e nella seduta s’è formato un’hammer sporco, molto simile alla seduta del 13 settembre scorso, seduta a seguito della quale abbiamo avuto un piccolo rimbalzo fino al massimo relativo posto a 14.920 punti. A condire il tutto, abbiamo la pista ciclica in netta divergenza rialzista. I livelli tecnici da monitorare sono il supporto posto a 13100 punti, perso il quale si aprirà definitivamente la strada verso i minimi di marzo 2009 e anche oltre. Al rialzo la figura si completerà al superamento, netto e confermato, del massimo relativo posto a 14.920. Fintantoché non avremo il break out deciso di uno di questi due livelli sarà congestione.

Unicredit e Intesa Sanpaolo stanno cercando di reagire dai minimi toccati nelle ultime sedute. Consiglierebbe di acquistare questi due titoli sui livelli attuali o è preferibile attendere prima di aprire nuove posizioni al rialzo?

Unicredit è in una situazione tecnica estremamente delicata. Il down trend è nettissimo e pare non avere intenzione di fermarsi. È molto probabile che un rimbalzo si possa realizzare entro qualche seduta ma per parlare d’inversione bisognerà attendere un consolidato superamento di area 0,80€ Per ora, quindi, non comprerei ma starei alla finestra.

Intesa-SanPaolo ha messo a segno due minimi crescenti e si sta dirigendo verso il massimo relativo posto a 1,088€ tuttavia non direi che è ancora il momento di comprare. C’è la concreta possibilità che il movimento attuale sia un semplice pull back all’interno di un consolidato trend ribassista. Avremo modo di valutare col tempo se si tratterà d’inversione o meno.

Qual è il suo giudizio sui due protagonisti del settore assicurativo come Fondiaria-Sai e Generali? Ci sono le condizioni per assistere ad un recupero dei corsi nel breve?

 I massimi, per Fonsai restano decrescenti. Sarà molto importante la tenuta del minimo posto a 1,15€ per arginare ulteriori discese del titolo. In caso, invece, di superamento di area 1,67€ potremmo assistere ad un allungo rialzista con target primo a 1,93€

Generali è alle prese con un triplo minimo in area 10,40€ a, largo circa, un 7% di distanza dal minimo di marzo 2009. Potremmo assistere ad allunghi rialzisti in caso di chiusura superiore a 11,68€ mentre al ribasso solo il cedimento del citato 10,40€ porterà ad una nuova gamba ribassista.

STM si mantiene ancora al di sotto di quota 5 euro, mentre Telecom Italia non è riuscita a riconquistare area 0,8 euro. Quali strategie ci può suggerire per questi due titoli?

Sicuramente attendista per entrambi. Stm potrebbe essere in area di minimo, però i volumi scarseggiano e ciò non è bene. Per un trade al rialzo aspetterei il superamento del massimo relativo posto a 5,08€ accompagnato da volumi superiori alla media. E’ sicuramente da monitorare.

Telecom Ialia invece resta all’interno del suo trend ribassista senza dare segnali di ripresa interessanti. Come dissi un paio di settimane fa, la lascerei al suo destino per ora.

Quali sono i titoli che potrebbero beneficiare di più di un recupero del mercato? A quali consiglia di guardare ora?

Sul listino principale non trovo nulla d’interessante. Nel paniere delle mid-cap invece seguo con attenzione Milano ass.ord che in caso di superamento di 0,32€ potrebbe mettere a segno un bel rally.

Altro titolo che seguo è Savatore Ferragamo che si potrebbe comprare in caso di chiusura superiore a 12,76€ con volumi in aumento.

________________________________________________
“Cari figli, vi invito affinché  questo tempo sia per tutti voi il tempo per testimoniare. Voi che vivete nell’amore di Dio e avete sperimentato  i Suoi  doni, testimoniateli con le vostre parole e con la vostra vita perché siano gioia ed esortazione alla fede per gli altri. Io sono con voi e intercedo incessantemente presso Dio per tutti voi perché la vostra fede sia sempre viva, gioiosa e nell’amore di Dio. Grazie per aver risposto alla mia chiamata.”
Mess. del 25 settembre 2011

3 Commenti Intervista per trend-online

  1. Marco

    Le tue analisi sono semplici ma precise, complimenti. Ma quello che mi colpisce di più è la semplicità della tua fede, sottolineata da puntuali citazioni di versi della Sacra Scrittura. Di che fede sei? Gradirei un approfondimento. Un saluto da Marco, un trader per caso.

  2. andrea udine

    caro ALBERTO …sempre semplice e preciso…ma ogni post che leggo ultimamente invita ancora alla prudenza….sii sincero:non rivedremo mai i 20000 vero?almeno di riprendere il capitale iniziale…morgan stanley vede l’s&p500 a 800 punti per il 2013 ….fate vobis!!!buona giornata

  3. Alberto

    @Marco: di una semplicissima e normalissima fede cattolica 🙂

    @Andrea: rivederli li rivedremo…è che non si sa quando.

Lascia il tuo commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *