Intervista per trend-online.com


Pubblico con qualche ora di anticipo l’intervista che uscirà per trend-online.com
Buona lettura!
Alberto

Nell’intervista della scorsa settimana aveva parlato della possibilità di nuova positività oltre la soglia dei 16.000 punti che però al momento ha respinto le forze rialziste. Quali i possibili scenari per le prossime sedute?

Direi che non è cambiato granchè rispetto a quanto affermato la settimana scorsa. Venerdi 09 il nostro indice ha disegnato una sorta di oops di Williams rialsita, ma la valenza tecnica del segnale è bassa visto che venivamo solo da due sedute al ribasso e non da un trend consolidato ribassista, tuttavia potrebbero esserci recuperi nel breve ermine. Resta fondamentale il superamento di 16.000 punti per poter sperare di avere una borsa al rialzo nel breve.

Mediobanca ha mostrato un andamento piuttosto debole nelle ultime sedute, mente si è comportata meglio Banca Monte Paschi. Quali indicazioni operative ci può fornire per questi due titoli?

Mediobanca ha disegnato un minimo importante in area 4,23€ e da li è partito un rimbalzo. C’è da vedere se nelle prossime sedue avremo un minimo superiore al precedente oppure no. Nel caso in cui area 4,50€ dovesse reggere e i corsi riuscissero a portarsi sopra il massimo relativo posto a 5,15€ potremmo avere una bella inversione di tendenza.

La situazione, a livello tecnico, è sostanzialmente identica ancheper Monte Paschi. Nel caso del titolo in esame i livelli che devono reggere sono area 0,26€ come minimo mentre al rialzo si devono superare i massimi posti a 0,325€ Positivo il ritorno dei volumi nelle ultime sedute.

Fondiaria-Sai è stato colpito da forti vendite nelle ultime giornate, mentre si è difeso decisamente meglio Generali. Quali strategie ci può suggerire per questi due titoli?

Molto delicata la situazione tecnica dei Fondiaria-Sai che nella seduta di venerdi 09 perrde il supporto posto a 0,96€ A meno di prontissimi recuperi è un titolo da evitare.

Su Generali la situazione parrebbe essere sostanzialmente positiva. Il movimento ribassista partito dai massimi di area 13,70€ lo si può inquadrare come un ritracciamento di un più ampio movimento rialzista partito dai minimi del 23 settembre scorso. Il superamento di 13,00€ potrebbe essere un buon input per un tentativo al rialzo sul titolo.

Alla luce delle attuali quotazioni del petrolio, consiglierebbe di acquistare due protagonisti del settore oil quali ENI e Saipem? Quali sono i livelli da monitorare con attenzione ora?

 Su Eni il livello chiave da tenere in considerazione per provare un acquisto è il massimo relativo posto in area 16,50€ Il trend di fondo resta sostanzialmente rialzista e il supermanto del livello citato sarà una conferma del movimento in atto.

Situazione sostanzialmente analoga per Saipem che, rispetto ad Eni, non ha ancora superato la media mobile a 200 giorni anche se manca pochissimo. Il massimo posto a 34,10€ è il livello che deve essere superato affinché il titolo possa riprendere lo slancio rialzista che lo caratterizza dall’ottobre scorso.

Eventuali recuperi del mercato da quali titoli potranno essere sfruttati meglio? Quali sono quelli su cui si sta concentrando la sua attività ora?

Torno su un tema già citato nel recente passato. Direi di seguire con attenzione Impregilo. Andrei in acquisto in caso di chiusura superiore a 2,30€

_________________________________________________
“Cari figli, oggi desidero darvi la speranza e la gioia. Tutto ciò che è attorno a voi, figlioli, vi guida verso le cose terrene ma Io desidero guidarvi verso il tempo di grazia perché in questo tempo siate sempre più vicini a mio Figlio affinché Lui possa guidarvi verso il suo amore e verso la vita eterna alla quale ogni cuore anela. Voi, figlioli, pregate e questo tempo sia per voi il tempo di grazia per la vostra anima. Grazie per aver risposto alla mia chiamata”.
Mess.del 25 novembre 2011

Lascia il tuo commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *