Intervista per trend-online.com

Di seguito, la consueta intervista settimanale per www.trend-online.com
Buona lettura!

Alberto

L’indice Ftse Mib ha continuato a perdere terreno nelle ultime sedute, scendendo anche al di sotto dei 22.000 punti. C’è il rischio di ulteriori flessioni nel breve? Quali sono i livelli da monitorare ora?

 Direi che c’è poco da aggiungere rispetto a quanto scritto la scorsa settimana per quel che riguarda il nostro Ftsemib40.
Continua lo stato di lateralità anche se ormai un test di area 21600 appare scontato vista la perdurante debolezza delle quotazioni.
L’impostazione di fondo, definiamola di medio periodo, è al rialzo però quella di breve è lateral-ribassista.
A mio parere questa sarà una settimana decisiva: se ci sarà la forza di rimbalzare e allontanarsi dal supportone di area 21600 tanto meglio, ma se per caso il test del supporto dovesse fallire la situazione di breve girerà al ribasso e allora sarà il caso di smettere di pensare a qualsiasi velleità rialziste e cominciare a studiare qualche ingresso short.

 In apertura di settimana i bancari hanno mostrato una buona intonazione e si sono distinti in particolare Unicredit e Intesa Sanpaolo. Qual è il suo giudizio su questi due titoli e quali indicazioni operative ci può fornire in merito?

 Oggi, 14-03, Unicredit  s’è dimostrato molto tonica e la chiusura con un progresso del +3,84% con volumi molto alti avvalora l’ipotesi di un bel doppio minimo di breve scaturente sdal supporto posto a 1,76€
La chiusura della seduta è a contatto con la media mobile a 200 giorni per cui prima di aprire posizioni rialziste preferirei attendere un break out di 1,86€

Per quanto riguarda l’impostazione tecnica di Intesa-San Paolo sembrerebbe che il supporto posto a 2,33-34€ stia facendo il suo dovere.
L’impostazione di breve rimane tuttavia ribassista e solo il superamento del massimo relativo precedente posto a 2,48€ scongiurerebbe un’ulteriore discesa che, se perso il supporto, potrebbe arrestarsi in area 2,22€

 Nelle ultime sessioni Prysmian è stato colpito dalle vendite, mentre si è spinto in avanti Finmeccanica. Come valuta l’impostazione di questi due titoli e quali strategie ci può suggerire per entrambi?

Il trend attuale di Prysmian è ribassista. Sono molto chiari i due massimi e i due minimi discendenti.
Al momento, quindi, le operazioni da prediligere sono sicuramente quelle short.
Direi che un’entrata al ribasso la potremmo aprire già ai valori attuali. Stop loss in caso di chiusura superiore a 14,72€

Anche la situazione tecnica di Finmeccanica  appare fragile ma non tanto quanto Prysmian.
Per Finmeccanica scatta il segnale short in caso di chiusura inferiore a 8,72€.
Direi che è sicuramente da monitorare anche se il segnale al momento non è di immediata possibile realizzazione.

Enel Green Power sta performando meglio della sua controllata Enel. Quali consigli operativi ci può dare per questi due titoli?

Enel green power mi piace molto.
A mio parere è un titolo su cui si può già impostare un acquisto con buy limit a 1,782€ e stop loss a 1,72€

Su Enel ,invece, proprio ieri è scattato un segnale short che troverà ulteriore conferma in caso di chiusura inferiore a 4,07€

In caso di recuperi del mercato, quali sono i titoli candidati a fare meglio nel breve? A quali consiglia in particolare di guardare ora?

Direi che è debole il titolo Diasorin che dopo aver messo a segno un massimo in area 36,50€ corregge fino a 31,80€ dove inizia un movimento laterale compreso tra 31,80€ e 33,00€
In chiusura della scorsa ottava, la perdita del supporto citato a mio parere va inteso come ulteriore conferma della debolezza in atto ma attenderei ad aprire posizioni short una chiusura inferiore a 31,78€. Sicuramente da seguire.

Un titolo che mostra invece una buona forza relativa è Parmalat che si sta lavorando i massimi relativi di area 2,40€
Tenterei un acquisto in caso di superamento di tale livello con volumi superiore alla media.

_____________________________________________________________________
Se scoprirai l’amore di Dio, avrai fatto la scoperta più importante di tutta la tua vita

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.