Monitor azioni Italia dal 06 al 10 luglio

Sono diverse settimane che si parla di questo laterale che ingabbia i corsi del nostro Ftsemib40 sui massimi di periodo e, personalmente, ho sempre nutrito la convinzione che fosse una fase di accumulo che potesse preludere ad un break rialzista sopra 20500 che potesse ridare slancio all’up trend partito da marzo di quest’anno e buttarsi, finalmente, alle spalle tutti i problemi relativi a questa maledetta crisi partita con i famosi mutui subprime.
Purtroppo però, alla luce degli ultimi movimenti, comincio a ricredermi. 
Quello che più mi da da pensare sono sono i due massimi decrescenti che ho evidenziato sul grafico con le frecce rosse.


E’ pur vero che, in questo momento, i minimi sono allineati (18420) per cui la situazione tecnica è particolarmente  interessante.
Vederemo se domani, o nei prossimi giorni, avremo la forza di superare 19480 e completare un doppio minimo che potrebbe rimescolare le carte in tavola, oppure se i due massimi decrescenti riusciranno a spingere al ribasso le quotazioni e far partire un nuovo down trend.
I livelli di appoggio, nel caso il secondo scenario si dovesse concretizzare, sono grosso modo 17500, che corrisponde ad un ritracciamento di Fibonacci del 38,2% prima, e in caso di cedimento area 16500 dove s’incorcia il ritraccimaneto del 50% di Fibonacci.
La cosa migliore da fare, quindi, a mio parere è stare assolutamente alla finestra e non operare.
Lo scenario è delicato e merita di essere seguito con attenzione, ecco perchè non segnalo nessun titolo per la settimana entrante.

Ho deciso d’intrudurre una piccola novità su www.doppiominimo.it
Un portafoglio dove terrò endicontate tutte le operazioni aperte in base alle indicazioni tecniche scritte su questo report e in quelle rilasciate durante la settimana.
Niente di che…un piccolo diario dove annoterò quanto combinato.
Inizierò riportando i titoli segnalati nello scorso Monitor azioni Italia, spero di riuscire a metterlo in linea entro la settimana.

Vi auguro di cuore un buon trading e una santa settimana.

Alberto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarĂ  pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.