Monitor azioni Italia dal 19 al 23 gennaio


L’indice Spmib40 si riporta sui valori segnati a fine novembre, primi di dicembre e rimbalza.
Sembra proprio che siamo entrati in congestione e la questione è seria perchè questo movimento che ingabbia i corsi tra il supporto post a 17500 e la resistenza posta 21250 di solito ti sega le gambe.
Occorre essere molto prudenti e cercare di limitare l’operatività daily perchè il rischio di essere stoppati cresce notevolmente.
Comunque, la banda inferiore di Bollinger è stata lambita il 15 gennaio scorso e subito abbiamo avuto una ripresa.
Teoricamente dovremmo avere una risalita, ma visto che in America è iniziata la stagione delle trimestrali la vedo un pò girgia.
Speriamo che il supporto tenga e che questo fritto misto finisca il più in fretta possibile.
A livello di singoli titoli:
 
A2a perde il supportino posto a 1,317€ mettendo a segno però due minimi pressochè identici uno di seguito all’altro.
Se riprende il liello sopra citato è probabile un tentativo di re-test del massimo relativo posto a 1,43€

Congestione triangolare per Alleanza.

L’uscita con il break di 6,17€ dovrebbe afr ripartire al riazlo le quotazioni del titolo.
 
Dopo il break del 06 gennaio scorso Autogrill ritorna esattamente da dov’era partita.
Se di congestione si tratta, la possibilità di sfruttare il box 5,14€-584€ si concretizza.
Aspettiamo un segnale di reazione dal supporto per intervenire.
 
Banco popolare plana sul supporto posto a 4,64€
In caso di reazione da tale livello e break di 5,14€ io tenterei un acquisto.
 
Più o meno stesso discorso per Fiat. In questo caso opererei al riazlo in caso di chiusura superiore a area 5,00€
 
Quello su Fondiaria-Sai sembra proprio un succulento doppio minimo.
Il segnale d’acquisto, a mio parere, scatta in caso di chiusura superiore a 13,50€

Movimento molto interessante dal punto di vista dell’analisi tecnica quello su Generali.
Siamo su un supporto, area 17,00€, che è stato toccato per ben 3 volte e mi fa pensare alla formazione di un triplo minimo.

Seduta molto positiva quella di venerdì scorso (+5,43%) con setup d’acquisto sulle bande di Bollinger dovuto ad un rientro all’interno delle bande stesse dopo l’uscita del giorno 15 gennaio.
Gl’ingredienti per far bene ci sono…se proprio devo tentare un buy per lunedì, punterei su questo titolo.
Buy limit a 17,80€. Lo stop loss lo posizioniamo in caso di eseguito.
 
Se Terna dovesse chiudere sopra 2,3875€ si completerù un bel 1 2 3 low di Ross.
Teniamola sotto controllo perchè non manca poi molto.
 
Vi auguro di cuore una santa settimana e un buon trading!
Alberto

Lascia il tuo commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *