Monitor azioni Italia dal 22 al 26 dicembre

Il nostro  Spmib40  si mantiene saldamente al di sopra di 19750 e questo è un fatto assolutamente positivo.
E, infatti, molto probabile che i minimi siano stati effettivamente toccati e che il movimento attuale sia da considerare come accumulazione che dovrebbe sfociare, così fosse, in un bel movimento direzionale rialzista che ci accompegnerà per un bel pezzo.
E’ stata molto positiva la pronta ripresa dopo lo svarione avvenuto il 05 dicembre che sembra essere stata una bella bear trap, ed è altrettanto positiva la grande divergenza rialzista che si è formata sulla pista ciclica.
Credo che il livello da monitare per uno strappo rialzista sia il massimo relativo posto a 20300.
Se superato con slancio il prossimo approdo sarà area 23000, ma da li, un eventuale ritracciamento che si mantenga attorno ad area 21000 sarà più che lecito per permettere al nuovo trend nascente di mettere a segno i suoi minimi relativi crescenti come i libri ci insegnano.
Ma inutile mettere il carro davanti ai buoi e correre con la fantasia e le ipotesi.
Concentriamoci su questo scorcio di fine anno e cerchiamo di cogliere le opportunità migliori che il mercato ci vorrà dare.
A livello di singoli titoli:
 
quello su A2A ha tutta l’aria di essere un doppio minimo coi fiocchi.
Stare pronto a cliccare sul buy in caso di conferma in chiusura superiore a 1,346€.
Bene la pista ciclica in divergenza rialzista.
 
Autogrill sembra reagire positivamente dal supporto posto a 5,19€ circa dove, da metà novembre scorso, sta cincischiando in laterale.
Andrei in acquisto al superamento di area 5,88€. Bene la psita ciclica e il vfi che stanno virando al rialzo.
 
Poderoso break del massimo relativo precedente con barra molto lunga e volumi elevati per Buzzi Unicem che invita al buy.
Ci proveri con buy limit a 11,78€ e stop loss sotto 11,50€
 
Terrei sotto stretto controllo Enel.
Nei giorni 5, 8 e 9 dicembre a messo a segno un 1 2 3 low di Ross confermato il giorno 10 con il break del punto 2 posto a 4,37€
Come da manuale Ross hook a 4,49€ e, di conseguenza, monitoriamo il livello per entrare in acquisto in caso di conferma al rialzo di tale valore.
Per chi avesse seguito il titolo e fosse entrato sfruttando la TTE il giorno 18, occhio allo stop che porterei a pareggio.
 
Dopo il doppio minimo in area 8,50€ Finmeccanica sta congestionando tra 10,00 e 10,90€
Personalmente ritengo che sia altamente probabile uno strappo al rialzo per cui piazzerei un ordine stop  a 11,00€ con stop loss sotto 10,24€
 
A mio parere è scattato un segnale d’acquisto su Intesa-SanPaolo.
Ci provo con buy limit a 2,55€ e stop loss sotto 2,50€
 
A presto!
Alberto
 

Lascia il tuo commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *