Nasdaq


0910nasd55

Lo scivolone del Nasdaq di Venerdì arriva certamente inaspettato (ormai eravamo abituati alle variazioni millimetriche!) ma ero uno scenario che avevo preso in considerazione proprio la mattina stessa.

Copio: “si è formato un supporto nei pressi di 5.200. Se verrà rotto al ribasso, inizierà una fisiologica correzione che potrebbe riportare i corsi a 5.000 o 4.700/4.800 nella peggiore delle ipotesi.

In pratica: siamo sempre in un bellissimo trend rialzista e quest’eventuale ritracciamento, anche nella peggiore delle ipotesi, non gli farà neanche il solletico. Potrebbe rivelarsi una ghiotta opportunità d’acquisto soprattutto se le quotazioni dell’indice si avvicineranno alla più importante area di supporto.

Per quanto riguarda l’SP500, Giovedì mattina scrivevo: “dovesse scendere sotto 2.150, una correzione dovrebbe riportare i corsi verso 2.050 (2.000 nella peggiore delle ipotesi).

Allungo in territorio vergine? Assolutamente possibile ma darei a questo scenario le minori probabilità di successo”.

Non ci resta che aspettare qualche giorno per vedere se si concretizzerà ciò o se sarà necessario cambiare l’analisi (niente di straordinario: capita spessissimo).

http://www.meglioli.biz

Lascia il tuo commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *