Perché Enel potrebbe diventare presto S.Buy ?


0831enel3

Direi che val la pena riprendere in considerazione Enel (ENEL): ci stiamo avvicinando, seppur molto lentamente, al punto d’inversione di MEDIO periodo. Sul grafico decennale si nota con chiarezza una lunghissima formazione di ACCUMULO che dura ormai da sette anni.

Ricordo che, più queste figure impiegano tempo per completarsi, sarà percentualmente più rilevante il successivo movimento al rialzo.

Sapendo che, probabilmente, questo titolo potrebbe fare un prossimo (forte) rialzo, c’è da capire quali sono i livelli tecnici da tener monitorato. Sul grafico settimanale vediamo un fortissimo supporto nei pressi di 3,5€: ritengo che potrebbe essere un livello che potrà essere testato ma soltanto nella peggiore delle ipotesi.

Sul grafico giornaliero, invece, vediamo meglio il livello di resistenza che dovrà essere superato affinchè la tendenza rialzista riprenda vigore.

Ritengo che se i prezzi riusciranno a superare 4,15€ potremo mettere una pietra sopra la fase di trading range in cui siamo costretti a muoverci da tanto tempo.

Oltre al supportone (3,5€) di cui sopra, c’è anche un livello intermedio nei pressi di 3,8/3,9€ che dovrebbe  risvegliare i compratori.

Lo vedremo in corso d’opera e non è comunque rilevante per l’analisi in corso.

Morale: per ora rimango ancora in stand by e ritengo che bisognerà rimanerci ancora per un po’.

Visto che dovrebbe trattarsi di un potenziale (successivo) Strong Buy, val comunque la pena iniziare a monitorarlo con grande attenzione.

C’è un altro elemento a favore: se guardate i grafici dei suoi concorrenti Electricite de France (EDF),  la tedesca E.On (EOAN),  e l’altra crucca Rwe (RWE) vedrete che anche queste azioni, dopo devastanti trend ribassisti, stanno lentamente svoltando verso l’alto!

Potrebbe essere l’inizio di una fase bullish per l’intero settore dell’energia.

PS: delle quattro, la tedesca Rwe è quella impostata meglio visto che è già uscita dalla lunghissima fase laterale.

http://www.meglioli.biz

Lascia il tuo commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *