Qualche trade per la settimana entrante


A mio modesto modo di vedere, la settimana che si è appena conclusa con un – 3,06% a livello weekly del nostro Mib40 è da inquadrare come un normalissimo ritracciamento all’interno di una tendenza che resta assolutamente rialzista. Un trend sano deve “swingare”, deve avere minimi decrescenti…e perché si formi un minimo è necessario che le quotazioni, ogni tanto, scendano. Prima di parlare seriamente di una potenziale inversione di tendenza aspetterei una discesa sotto 19.200 punti. Sarà molto probabile ancora debolezza per la settimana entrante, ma, ripeto, per ora, classificherei la cosa nell’ambito di un ritracciamento.

 

Per quel che riguarda i singoli titoli terrei sotto controllo Banco popolare che arriva a formare un hammer in un’area di prezzo importante. Se dovesse chiudere sopra 1,552€ è probabile possa rimbalzare.

 

Altro titolo che a mio parere vale la pena tenere sotto controllo per un trade di breve è Tod’s che presenta caratteristiche analoghe al Banco popolare. In questo caso il setup d’acquisto scatta in caso di chiusura superiore a 110,50€ Teniamolo a monitor.

Mi fermo qua. L’ottava entrante sarà molto interessante per capire l’evolvere del nostro mercato e, di conseguenza, assecondarne i movimenti.

A tutti un augurio di buon trading e si una santa settimana.

Alberto

_____________________
“Cari figli! Pregate, pregate, pregate perché il riflesso della vostra preghiera influisca su tutti coloro che incontrate. Mettete la Sacra Scrittura in un posto visibile nelle vostre famiglie e leggetela perché le parole di pace scorrano nei vostri cuori. Prego con voi e per voi, figlioli, perché di giorno in giorno siate sempre più aperti alla volontà di Dio. Grazie per aver risposto alla mia chiamata.”
Messaggio del 25 gennaio 2014

3 Commenti Qualche trade per la settimana entrante

  1. andrea barman UDINE

    CIAO ALBERTO… dopo la news dell aumento di capitale…BANCO POPOLARE domani aprirà col botto?

Lascia il tuo commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *