Scopri il dogma sulle valute


0628ftse1

Ho scoperto che c’è un “dogma” nella finanza: quando la moneta di un paese si svaluta, la borsa dello stesso ne trae beneficio in diretta proporzione.

Quando si rivaluta, invece, il mercato azionario scende.

Facciamo un esempio concreto: negli ultimi giorni lo Yen si è rivalutato del 10% o più contro le principali valute (Euro, Dollaro, Sterlina).

Se la Toyota vende auto per 1.000.000 $ prima incassava 110 milioni di Yen; adesso ne incassa soltanto 100, con una perdita secca.

In America, invece, possono sfruttare la debolezza del dollaro diminuendo i loro listini e rendendosi più competitivi nei loro confronti.

Per questo motivo ho già scritto che starei lontano anni luce dall’indice Nikkey anche se, attorno a 14/15.000, mi aspetto che possa comunque rimbalzare un po’.

Detto ciò: qual’è la nazione che ha svalutato di più oltre l’euro ?

La Gran Bretagna.

Mettiamo sotto tortura il loro indice Ftse 100 e vediamo che cosa ne viene fuori.

Sul grafico mensile degli ultimi quindici anni si nota come all’inizio del 2015 questo indice non è riuscito a superare i precedenti massimi storici. Meglio: c’è riuscito, seppur millimetricamente, e poi si è concretizzato un FALSO break out e i prezzi sono scesi fino a 5.000.

A mio parere questa discesa non è l’inizio di un movimento ribassista vero e proprio ma si tratta soltanto di una imponente correzione “secondaria” all’interno di un trend primario che rimane “bullish”.

Il grafico giornaliero ci mostra come il ribasso partito da 6.800 sembra proprio essere in esaurimento (da Settembre 2015, infatti, salvo qualche “sbavatura”, i corsi si muovono all’interno di un trading range tra 5.800 (supporto) e 6.400 (resistenza).

Il livello più basso (5.800) non è stato “rotto” neanche durante il patatrac di Venerdì scorso (anzi: da lì i prezzi sono proprio rimbalzati con forza!).

Morale: se questa modesta formazione d’accumulazione continuerà a muoversi in questo ampio RETTANGOLO e i prezzi non scenderanno più sotto 5.600/5.800, quando riusciranno a superare 6.500 significa che è finita la correzione e la tendenza primaria al rialzo riprenderà forza e vigore e, probabilmente, stavolta riuscirà a superare i suoi massimi storici (ricordarsi che abbiamo a favore la debolezza della Sterlina).

Le aziende esportatrici (tipo Glaxo, Astrazeneca) sono quelle che beneficeranno di più di questa Brexit.

http://www.meglioli.biz

Lascia il tuo commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *