SP500


0522sp1

Poco prima che l’SP500 ritoccasse i suoi massimi storici (attorno a 1.525) ho suggerito di “alienare” eventuali posizioni rialziste (fondi, sicav, etf ecc).

Il motivo era semplice: l’indice è salito da 666 (Marzo 2009) ed è più che raddoppiato con soltanto due fasi correttive (una delle quali minuscola) e senza alcun movimento di ri-accumulazione degna di nota. In questo momento sembra proprio una mossa sbagliata visto che l’indice ha rotto i suoi record storici ed è arrivato fino a 1.670.

Tenuto conto che non escluderei l’ipotesi di un FALSO break-out (vedi cos’è successo sui minimi e la volatilità ai minimi termini: in genere la rottura di un massimo clamoroso è accompagnata da un forte aumento dei corsi!), non ci resta che aspettare la prossima correzione per vedere se si tratta dell’opportunità per montare in sella (in vista di un nuovo forte allungo) OPPURE se è l’ultima occasione per liquidare le azioni ad un prezzo appetibile.

Il grafico giornaliero, purtroppo, non ci aiuta.

Mi sono segnato soltanto il livello di 1.540 che diventa una sorta di sparti-acque tra fase BULLISH (sopra) e inizio di un’inversione (sotto).

Credo che bisognerà pazientare per un po’ prima di avere una risposta chiara alla domanda di cui sopra: “siamo su un massimo o all’inizio di un nuovo forte movimento bullish?”.

http://www.meglioli.biz

zp8497586rq

then press the tip against the polish
valentino shoes Overly airbrushed on the latest cover of Vogue magazine

Your body feels itchy and dry under clothing
wandtattooGetting Fashionable with Replica Louis Vuitton
woolrich parka