Spread a 200: che si fa ?


0404bund2s

Questo è quello che leggo alle 10,00 su Traderlink: SPREAD=202.

Ho già scritto che quota 200 dello SPREAD tra rendimento di Bund e Btp è decisiva: se questa soglia verrà superata “nettamente” mi aspetto un nuovo (deciso) peggioramento! Se si concretizzerà ciò, ovviamente, il nostro BTP sarà l’asset finanziario con i maggiori problemi.

L’ETF Lyxor Short Bund (BUND2S),  che guadagna il DOPPIO di quello che perde il Bund, ha una configurazione tecnica molto interessante: i prezzi, infatti, stanno atterrando nuovamente nell’area di SUPPORTO a ridosso di 36€ che è anche il MINIMO STORICO di questo strumento finanziario.

E’ possibile che i tassi continuino a scendere e vadano (molto) sotto zero? La risposta a questa domanda non può che essere SI, è possibile (non si può escludere nulla!), ma mi sembra uno scenario davvero poco probabile.

Morale: l’INVERSIONE al RIALZO su questo ETF si concretizzerà quando i prezzi riusciranno a superare 38€.

Se uno volesse comprarlo anche adesso su debolezza, in un’ottica di MEDIO periodo, mi sembrerebbe comunque una soluzione da prendere in seria considerazione (non so quando ricapiterà ancora un periodo storico con tassi d’interesse a zero o, addirittura, negativi!).

Torniamo a scuola e facciamo la “prova del nove”: prendiamo l’ETF “contrario”, il BUND2L “rialzista” che guadagna il DOPPIO del Bund: i prezzi sono “adagiati” sulla lunghissima trend line rialzista “blu”. Se scenderanno sotto l’ultimo minimo relativo (<222,34), mi aspetto che possano prendere una bella batosta!

http://www.meglioli.biz

Lascia il tuo commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *