Stefanel per Monte Paschi


Vi racconto cos’è successo a Luglio del 2010, durante l’aumento di capitale Stefanel. Anche in quel caso una mazzata per tutti gli azionisti, con l’azione che, sbriciolata, anziché avvicinarsi al suo valore teorico ex opzione, saliva a razzo (proprio come il Monte Paschi sta facendo ora!).

Il valore del titolo, calcolato attraverso il diritto d’opzione, era attorno a 0,8€.

L’azione, sempre sospesa, partì da 1,5€ e in un paio di sedute era già a 4€!

Mi scrive un signore che, dopo avermi incensato (lei è il migliore, se non ci fosse lei….), mi chiede se è ancora interessante comprare Stefanel a 4€.

Gli rispondo che, a mio parere, in un paio di giorni sarebbe scesa nei pressi di 0,8€! La sera stessa mi ringraziò ma si capiva che non era quello che avrebbe voluto leggere.

Il giorno dopo, infatti, Stefanel veleggiava nei pressi di 5€!

Ricevo un’altra e-mail. Se fino al giorno prima ero il migliore, adesso avrei fatto meglio a cambiare mestiere (lo scaricatore di porto era l’ideale).

Mi disse che aveva comprato 1.000 azioni a 5€ e sottolineava bene il fatto che gli avevo fatto perdere 1.000€ in un giorno!

Il giorno successivo veleggiava nei pressi di 5,8€: adesso stava guadagnando 800€ e mi chiedeva se non avessi cambiato idea.

Ricordo che gli risposi che era tutto come prima. Anzi: siccome erano già trascorsi due giorni sarebbe scesa più velocemente del previsto!

Mi tornò a scrivere: “ma scusi, mi spiega come beeepppp fà un’azione a crollare da 6€ a 0,8€ in pochi giorni. Aggiunse: “meglioliiiii, svegliaaaaaaa!.” Vi ho segnato nel grafico il punto di massimo: 6,28€!

Da lì è rimasta sospesa per qualche giorno e poi, oplà, è tornata proprio a 0,8€! Poi è anche peggiorata ma questo è un altro discorso.

Il tale in questione, ovviamente, è scomparso. Volatilizzato. Magari ha venduto a 6€: non credo.

Il problema è che, durante la discesa, non era proprio possibile vendere le azioni visto che il titolo era sempre sospeso (come al rialzo).

Morale: queste situazioni tecniche è meglio non sfruttarle. E’ già grasso che cola conoscerle per poterle evitare.

Poi, ovviamente, si può anche cercare di succhiare il sangue dalle rape ma se ci si lascia le penne non si può che ripetere la litania: “per mia colpa, mia colpa, mia grandissima colpa!”.

http://www.meglioli.biz

You may not see the benefits now but in the long run
isabel marant online Fashion Finds for Summer Workouts

which is South America’s biggest oil company
louis vuitton handbagsBest dinner dress for men Fashion Show
woolrich arctic parka