STRATEGIE OPERATIVE PER LA SETTIMANA DEL 12 SETTEMBRE 2011


Nella settimana scorsa accennavo al fatto che secondo me il tentativo di rimbalzo fosse concluso ed ora il mercato sembra stia riprendendo il suo trend principale impostato al ribasso.

L’ S&P 500 in settimana è andato a testare la resistenza cruciale di 1.200 punti, da lì sono riapparsi i venditori che l’ hanno rispedito indietro andando a testare i minimi di di settimana a 1.136 punti per altro con una chiusura vicino proprio a questo supporto di breve, dunque in settimana farei attenzione a questo livello perchè se venisse perforato potrebbe far accelerare il movimento fino ai minimi di agosto di 1.077 punti.

Passiamo ora al Dax.

Analizzando il Dax si nota molto bene come la seduta di lunedì abbia bucato il supporto molto forte di 5.400 punti che ora è diventato resistenza e come tale si è comportata nei giorni successivi dove il pullback del prezzo è andato a testare proprio quel livello per poi ripiombare giù di nuovo con volumi in aumento.

L’ impostazione pertanto rimane debole confermata anche dal taglio della trend rialzista dell’ indicatore A/D e anche dalla volatilità che sta per ripartire al rialzo peraltro da livelli già alti.

Bund:

L’ analisi del decennale Tedesco conferma la debolezza degli azionari, difatti staziona sui massimi con indicatori ben impostati come l’ A/D in continua crescita a conferma del fatto che nonostante i prezzi siano elevati gli investitori non mancano.

Dall’ analisi delle valute non troviamo nulla di nuovo da quanto scrivevo la settimana scorsa riguardo alla debolezza del cross EUR / USD il quale si sta avvicinando con gran velocità ai target 1.3550 – 1.3500 che segnalavo sui grafici, ed alla forza del cross USD / CAD dove ha recentemente rotto il trading range che durava da parecchi giorni con l’ RSI che ha tagliato al rialzo la trend discendente sviluppata in questo periodo di lateralità.

CRUD OIL:

Il petrolio a mio avviso sembra stia creando una flag di continuazione del trend ribassista, la conferma di questa visione sarebbe confermata dalla rottura del supporto di 85$ il quale taglierebbe al ribasso la trend supportiva del pullback ancora in atto e ancora più importante il prezzo attraverserebbe tutta quella zona di volumi evidenziata nel grafico il quale farebbe scattare molte stop.

Dall’ analisi settoriale posto solo il grafico delle Banche dove in questa settimana ha rotto il triangolo discendente che stava formando gettando le basi per un allungo ribassista, dal lato degli indicatori troviamo un aumento della volatilità segno di paura degli investitori ed un RSI che sta tagliando al ribasso la trend supportiva di questa lateralità creata nei giorni scorsi, gli altri settori come i ciclici hanno formato la stessa configurazione grafica.

Buona giornata e buon Trading!

1 Commento STRATEGIE OPERATIVE PER LA SETTIMANA DEL 12 SETTEMBRE 2011

Lascia il tuo commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *