STRATEGIE OPERATIVE PER LA SETTIMANA DEL 25 APRILE

L’ ottava appena trascorsa sui mercati finanziari è stata di difficile interpretazione perchè dopo un tonfo generale nel primo giorno della settimana, che concretizzava la mia view lateral-ribassista, i listini come spesso accade sono riusciti a recuperare tutto il terreno perso dimostrando ancora una volta molta forza. E’ interessante notare come troviamo delle discordanze sui vari mercati con gli indici Americani ancora a ridosso dei massimi di periodo e i mercati Europei che nonostante il recupero hanno un’ impostazione più debole. Cosa diversa per il Dax tedesco che per via della maggior componente di titoli ciclici e tecnologici all’ interno del suo paniere si sta dimostrando molto forte, questo potrebbe essere un segnale bullish visto che nell’ espansioni economiche sono proprio quei settori che performano meglio di altri.

Il nostro futures FTSE Mib è riuscito a rimbalzare dal supporto granitico posto in area 20.700 e nelle successive sessioni di rialzo gli scambi sono aumentati e questo potrebbe nei prossimi giorni far continuare il movimento rialzista.

Studiando i settori noto delle indicazioni interessanti che potrebbero confermare la positività dei listini visto che i settori ciclici come Industriali, Costruzioni & Materiali si sono avvicinati con forza ai massimi e i Chimici che hanno fatto un nuovo record delle quotazioni.

Di contro troviamo i settori più difensivi quali Food, Healt Care e PR & HO che nonostante la salita mostrano una divergenza ribassista sulla Forza Relativa rispetto all’ indice STOXX 50.

Dopo queste considerazioni giovedì scorso ho messo in portafoglio STM con 1/3 della mia posizione al prezzo di 8.24€  Stop 7.85€ e Target 9.00€. I motivi che mi hanno portato all’ acquisto del titolo sono prima di tutto la forte area supportiva segnalate con le frecce blu in area 8.10€ – 7.90€ dove a mio avviso sono zone d’ accumulo delle “mani forti”, la finta rottura ribassista da dove poi il prezzo è rimbalzato con forza lasciando un gap-up e sviluppando molti volumi, l’indicatore Price Volume Trend che si trova su dei minimi allineati nonostante il recente ribasso segnalando una leggera divergenza ed infine l’ istogramma del MACD che si sta comprimendo segno che il momentum ribassista sta perdendo forza.

Con questo vi faccio i miei più sinceri Auguri di Pasqua!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.