STRATEGIE OPERATIVE PER LA SETTIMANA DEL 30 MAGGIO

Nel report della settimana scorsa accennavo come potevamo aspettarci un recupero dei mercati finanziari qualora fosse avvenuta una rotazione settoriale a favore di quei comparti più penalizzati dell’ ultimo periodo come Banche, Chimici, Oil & Gas visto che i srttori difensivi si trovavano a contatto con delle resistenze importanti. In effetti così è stato perchè dopo il sell-off di lunedì i mercati hanno dimostrato segnali di forza recuperando tutto il terreno perso. Dunque nella settimana entrante farei attenzione ancora a questi temi per eventuali operazioni Long visto la mia view positiva se non altro di breve visto che ultimamente i mercati sono molto sensibili alle news che spesso escono riguardo al possibile default Greco.

Nei grafici che posto qua sotto si vede bene l’ indice del settore Bancario come abbia sentito il doppio minimo confermandone l’ importanza e sembra che si stia apprestando a rompere la trend discendente che contiene ogni tentativo di rialzo.

Stesso discorso per l’ indice dei Chimici e dell’ Oil & Gas dove sono appoggiati ai propri supporti e troviamo per il settore Oil l’ indicatore MACD in divergenza rialzista con l’ incrocio della trigger line.

Se analizziamo l’ indice Americano principale troviamo una zona di supporto molto ostica da rompere che corrisponde ai 1.300 – 1.290 punti in più troviamo un’ altro supporto dinamico creato dalla trend ascendente tracciata dai minimi di Agosto 2010, un’altra cosa che noto molto importante sono i volumi che stanno aumentando segno che le “mani forti stanno accumulando posizioni”.

Se diamo uno sguardo al Bund Tedesco sembra non confermare la mia view positiva sull’ equity visto la continua ascesa dell’ indice, anche se vedo che i volumi stanno aumentando su questi massimi di periodo e non vorrei che fosse un passaggio di mano di contratti da parte degli istituzionali verso i piccoli investitori che generalmente sono in ritardo sul movimento rialzista.

Questa settimana voglio portare l’ attenzione anche sui cross valutari cominciando dai cambi USD/JPY e USD/CHF che si muovono in controtendenza rispetto ai mercati azionari. Qua sotto metto il grafico del cambio USD/CHF dove si nota bene il canale ribassista all’ interno del quale sta lavorando la valuta confermandone la debolezza e cosa molto importante la rottura dei minimi assoluti avvenuta nella giornata di venerdì.

Di contro troviamo i cross valutari che di solito confermano i rialzi di borsa, dove hanno rotto i propri massimi assoluti e mi riferisco al cambio AUD/CAD.

Buona giornata e buon Trading!

1 commento su “STRATEGIE OPERATIVE PER LA SETTIMANA DEL 30 MAGGIO”

  1. ciao ENRICO..speriamo davvero nel taglio del MACD….siamo in parecchi ad essere pieni di gas (e nn solo nel bombolone del gpl-auto), e a rivedere dov’era il NATURAL GAS tempo fa… (brrrrr…ividiiiiiiiiii)mi tocca fare il tifo per un inverno rigido e magari un pò di uragani estivi negli States(scherzo…)
    Per il resto se sale il Bund(speriamo di no) sappiamo cadranno le borse!!!
    Mi gioco un ultima carta (etf lyxor msci greece) dopo la notizia di ieri sera…per me si salvano e riusciranno a far cassa privatizzando tutto il possibile:per me sale…anche perchè a sti prezzi da saldo…

    buona domenica da jesolo
    Prezzo di riferimento 2,98 Numero Contratti 45
    Max oggi 3,18 Controvalore 203.869,03
    Min oggi 2,975 Volume totale 67.760
    Max Anno 4,5575 Performance 1 mese -14,12%
    Data max Anno 18/02/11 Performance 6 mesi -19,89%
    Min Anno 2,975 Performance 1 anno -29,55%
    Data min Anno 27/05/11 Performance da inizio anno -16,88%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.