STRATEGIE OPERATIVE PER LA SETTIMANA DEL 9 MAGGIO

La settimana appena trascorsa per i mercati finanziari si è caratterizzata per la sua debolezza, nonostante lunedì si siano registrati nuovi massimi di periodo sulla notizia della morte di Bin Laden. Entriamo ora nel dettaglio per impostare la strategia per la settimana entrante.

Inizio questa settimana dall’ analisi settoriale, dove la forza dei settori difensivi è impressionante rispetto ai settori ciclici e finanziari, generalmente questa impostazione esprime l’ avversione al rischio degli investitori.

I settori ciclici sembrano in una fase distributiva per non parlare della debolezza dei finanziari – assicurativi

Un campanello d’ allarme ci è dato anche dal Bund il quale sembra che, almeno nel breve periodo, abbia invertito la marcia .Il decennale Tedesco dopo aver testato il supporto di 120.00 punti senza bucarlo ha cominciato  a salire incrementando i volumi segno evidente di ricoperture di quei ivestitori che si erano messi short, dunque a mio avviso è un’ indice da tenere sotto controllo per capire se il movimento che sta mettendo in atto è solo un rimbalzo tecnico dopo la notevole discesa oppure sta mettendo le basi per ripartire in modo costante.

L’ indice di riferimento Americano potrebbe essere arrivato in un’ area di resistenza molto tosta attorno ai 1375 punti, questo livello è molto importante visto che è stato sentito più volte nell’ arco degli anni ( evidenziato nel grafico con delle frecce rosse ), e dove troviamo un’ area di congestione durata alcuni mesi ( rettangolo rosso nel grafico ) dalla quale è partito tutto il ribasso dei mercati. Nel report scorso accennavo come l’ assenza dei volumi nelle salite potesse rendere vulnerabile la salita ma scrivevo anche che i movimenti più duraturi si rispecchiavano in queste caratteristiche per l’ assenza di venditori e in effetti così è stato, perchè in questa settimana che si è caratterizzata dall’ aumento dei volumi i mercati azionari sono scesi.Un livello ora da far attenzione è il supporto in area 1325 punti che se confermato in chiusura potrebbe far scendere ulteriormente i mercati.

Il nostro futures FTSE Mib ha perso di nuovo il livello fondamentale di 21.650 punti e questo non è un bel segnale anche se nella sessione di venerdì è riuscito a recuperarlo però con volumi in diminuzione, perciò fare attenzione ai due minimi allineati in area 21.315 – 21.300 che se rotti aumenterebbero velocemente la discesa.

Dopo questa analisi generalizzata la mia operatività propende più per gli short anche se è consigliabile non innamorarsi delle proprie idee visto la velocità con cui i mercati cambiano umore in questo periodo.

Buona giornata e buon Trading!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.