Unicredit


il grafico di lungo di Unicredit lo interpreto così:
– c’è stato il crollo da 6,5€ fino a 0,55€ (notare che corrisponde ai minimi fatti
segnare a metà degli anni ’90 quand’era ancora Credito Italiano);
– da lì c’è stato il rimbalzone fino a 2,7€.
Per me si tratta soltanto di un ritracciamento (anche se oltre ogni ragionevole
previsione!) MA che rimane all’interno di un trend di lungo sempre ribassista;
– si notano i due massimi discendenti (linea rossa nel grafico sotto) e la rottura
sotto 1,8€ (linea blu) che hanno fatto scattare il segnale ribassista di medio.
Il rimbalzo è finito e il rischio di tornare nei pressi dei minimi storici è notevole.

unsure about how to handle places last fabric wrapping up
woolrich jacken How To Get A Lean Body Quickly Permanently

The infamous mini kitchen made an appearance in Round 1
valentino sandalsFashion Design Ideas for Kids
woolrich jacken

1 Commento Unicredit

  1. Fatalista

    Mi permetta di dissentire categoricamente la sua analisi, sempre con rispetto, ma è poco credibile in quanti il FTSE MIB è principalmente “mosso” da titoli bancari (Uni, Intesa…) energetici (Eni…) ed industriali (Fiat) quindi essendo il nostro FTSE MIB in trend di lungo periodo ascendente anche e Uni riprenderà il trend ascendente arrivando a 3 euro a braccetto con il nostro indice quando arriverà sui 27.500 circa. Se Uni ripionbasse a 0,55 ora come ora, il FTSE MIB ritornerebbe ai minimi di marzo 2009 formando così un doppio minimo. Le sembra credibile? Con stima

Commenti chiusi