[ Video analisi ] S&P500: come interpretare la fase attuale


Le ultime due sessioni di mercato hanno mostrato un indice S&P500 in difesa rispetto all’andamento del mese di Febbraio 2017.

Dal massimo storico dell’1 Marzo a 2.401, l’indice sta ora ritracciando fino ai livelli odierni di 2.370, con una correzione di circa l’1,2%.

Da Novembre 2016, dopo l’inizio della fase di trend rialzista, abbiamo osservato altre tre correzioni di pari o similare entità (vedi video allegato), che hanno rappresentato in tutti i casi ottime occasioni per posizionarsi long, ragion per cui la correzione attuale dovrebbe essere valutata per ora come evento fisiologico di un mercato che è chiaramente  molto tirato, ma che non evidenzia ancora sintomi di cedimento; l’analisi dovrebbe essere orientata quindi alla ricerca di supporti per entrare a mercato con posizioni in acquisto.

Nello specifico i livelli di 2.368, e 2.362, 2.350 potrebbero rappresentare punti ottimali di ingresso, qualora il mercato fornisse ovviamente evidenze grafiche e/o volumetriche a supporto, con primo obiettivo il retest dei massimi storici.

Solo se si osservasse una chiusura inferiore a 2.337 si potrebbero valutare operazioni short nel breve, poiché fino a 2.300 i ribassi potrebbero incontrare difese ben poco significative.

Lascia il tuo commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *