[ Video analisi ] Uno sguardo al futuro e uno al passato


Facciamo il punto sui principali mercati in attesa del nuovo anno.

Iniziamo dal grafico mensile sul nostro FtseMib e osserviamo che attualmente ci troviamo sulla resistenza posta a quota 19.200 punti; qui il margine di rialzo è ampio e la prossima importante resistenza è posizionata a quota 22.000 punti. Questo è un livello statico che coincide anche con la resistenza dinamica offerta dalla trendline che congiunge i minimi antecedenti al break ribassista del Gennaio 2016. Sui livelli attuali sarà quindi possibile osservare una fase correttiva con rientri long intorno a quota 18.000 punti.

Anche il Dax, sempre osservando un grafico mensile, è giunto in prossimità di un importante resistenza intorno a quota 11.400 punti. Sta accadendo una situazione molto simile al Gennaio 2015, quando i rialzi successivi al periodo di stazionarietà produssero la rottura della precedente trendline rialzista e diedero inizio a 3 mesi consecutivi di rialzi; nulla vieta anche in questo caso la persecuzione dei rialzi nei prossimi mesi, a patto che chiaramente venga superata quota 12.000. Questo livello potrebbe essere da innesco per il superamento dei massimi assoluti, tenuto conto che abbiamo avuto un forte periodo di stazionarietà sulla parte bassa del canale rialzista (9.500-9.700 punti), quindi il principale listino tedesco potrebbe aver accumulato forza a sufficienza per spingersi verso i precedenti massimi.

L’S&P500 ha prodotto nuovi massimi nel 2016, anche se il mese di dicembre si sta chiudendo in leggera flessione; forse c’è bisogno di un periodo di assestamento e, considerando la tanta strada da fare prima di trovare un supporto, non è detto che potremmo assistere nel breve ad una discesa anche piuttosto brusca. Potrebbero pertanto essere ritestati i livelli intorno a quota 2.215 punti prima di proseguire al rialzo.

Chiudiamo con l’Eurodollaro che a dicembre ha aggiornato i minimi a quota 1.0370.

Come già sottolineato nei precedenti appuntamenti la formazione del pattern Bullish Harami su grafico giornaliero mette in guardia sulla possibilità di vedere un consolidamento sui livelli attuali, tenuto conto del fatto che i successivi tentativi di riportarsi verso i minimi (l’ultimo ieri) sono stati decisamente respinti; a tal proposito solo il superamento di 1.0570 ci darebbe un indizio della volontà di effettuare un rimbalzo dei minimi attuali.

Lascia il tuo commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *