XIII intervista per trend on line


Ciao a tutti.
Pubblico la consueta intervista settimanale per il portale www.trend-online.com
Buona lettura!
Alberto

L’indice Ftse Mib si è spinto ancora in avanti, raggiungendo i massimi dello scorso ottobre.  C’è spazio per ulteriori salite o è da mettere in conto un ritracciamento prima di assistere a nuovi allunghi?

Direi che grazie alla chiusura di ieri (ho visto che lo correggi J n.d.a) siamo arrivati ad un crocevia importantissimo. Il nostro benchmark ha inanellato una serie rialziste di sedute che ci hanno fatti arrivare in 6 giornate alla fatidica resistenza posta a 21600 che rappresenta il bordo superiore della mega congestione che ingloba i corsi da mesi. Direi che il momento è “catartico”. Se riusciamo a breccare al rialzo è probabile che il trend di medio si giri al rialzo.Francamente non credo però che possa rompere molto facilmente. Ritengo più probabile un ritracciamneto che possa servire da “rincorsa”. L’importante però è che tale rintracciamento, qualora si dovesse realizzare, si fermi almeno in area 20800 perché sotto tale soglia si rientra nel pantano e…addio sogni di gloria, almeno nel breve termine.

 Banca Popolare di Milano e Ubi Banca hanno messo a segno un deciso recupero nelle ultime sedute. Consiglierebbe di puntare su questi due titoli? Quali sono i livelli da seguire con attenzione ora?

Tutto il settore bancario, complice un report elaborato da J.P Morgan che ha detto che è meglio preferire le banche europee rispetto a quelle americane e il rientro dei timori sul debito sovrano grazie alla buona riuscita delle aste dei titoli di Stato Portoghesi della scorsa ottava, è stato protagonista di un poderoso recupero che ha trascinato, ovviamente, al rialzo il nostro benchmark. Banco popolare di Milano ha un’impostazione grafica che mi piace molto. Sembrerebbe proprio in procinto di completare un triplo minimo che è un pattern con implicazioni rialziste, in questo caso potrebbe essere di medio periodo per via delle congetture sopra esposte. Il break out di 2,495€ sancirà il segnale d’ingresso.
La configurazione di Ubi è grosso modo la stessa. Nel caso specifico si tratta di un doppio minimo che ha già visto superare al rialzo il massimo relativo posto in area 7,10€
Chi è già entrato rispettando il setup può mantenere mentre a chi è ancora fuori mi sento di consigliare il brek out della piccola congestione che si sta formando in questi giorni. Nella fattispecie sarei compratore in caso di chiusura superiore a 7,19€

 STM continua a muoversi a poca distanza dall’area dei 9 euro, mentre Telecom Italia sta cercando di spingersi ulteriormente in avanti dopo aver riconquistato quota 1 euro. Come valuta l’impostazione di questi due titoli e quali indicazioni operative ci può fornire per entrambi?

Stm è un treno in corsa, un trend verticale al rialzo, sembra un missile. Proprio ieri s’è completato un bellissimo “pull back” per cui sarebbe da comprare quest’oggi con buy limit a 9,125€ e stop loss a 8,65€
L’impostazione di Telecom dopo aver recuperato 1,00€ è migliorata un po’.
Al momento sta facendo una congestione triangolare in area 1,04€ e ha la faccia di voler rompere al rialzo. Sarei compratore in caso di chiusura superiore alla resistenza appena citata.

 Tra gli industriali Finmeccanica e Pirelli hanno offerto spunti positivi nelle ultime giornate. Valterebbe un acquisto di questi due titoli sui livelli attuali?

 Finmeccanica è un titolo che ho nel mirino perché è scattato un segnale d’acquisto il giorno 17 gennaio scorso ma non sono riuscito a sfruttarlo. A questo punto aspetto un rintracciamento per valutare un ingresso. Il trend di breve è al rialzo.
Pirelli invece non mi dice niente. Meglio concentrare la propria attenzione su altro.

 Quali sono i titoli che in questo momento presentano configurazioni grafiche interessanti? A quali in particolare consiglierebbe di rivolgere l’attenzione ora?

 C’è voluta la pazienza di Giobbe ma finalmente Lottomatica ha rotto al rialzo la perfetta congestione laterale sui minimi di periodo e ha dato un segnale rialzista. Si potrebbe tentare un acquisto con buy limit a 10,00€ e stop largo, solo un rientro nella fascia della congestione annullerebbe il bel segnale.
Altro titolo che sto seguendo da vicino è Danieli ord. che potrebbe dare buone soddisfazioni in caso di chiusura superiore a 24,60€
Sempre interessante l’impostazione grafica si Saipem che disegna un piccolo rettangolo sui massimi di periodo, da comprare non appena uncina al rialzo, un close sopra 37,40€ sarebbe perfetto.

_______________________________________________________
Accetta tutto quello che ti capita con fede e non perderai mai la gioia

Lascia il tuo commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *